Rock Gallery 2016
Un anno di concerti riassunto stagione per stagione attraverso i nostri scatti migliori


Articolo a cura di Mattia Schiavone - Pubblicata in data: 31/12/16
Un altro anno sta per terminare. Il 2016 non verrà certo ricordato con affetto dagli amanti della musica a causa della scomparsa degli innumerevoli artisti leggendari che ci hanno lasciato in questi ultimi dodici mesi. Ma, come si dice sempre, "the show must go on" e, nonostante tutti gli avvenimenti negativi, sono stati diversi anche i motivi per cui gioire, soprattutto dal punto di vista live. Molti sono stati i grandi ritorni e le conferme nel corso dell'anno ed è per questo motivo che abbiamo deciso di proporvi una gallery con alcuni dei migliori concerti del 2016 suddivisi per stagione. Perché ognuno di noi è ben lieto di passare una giornata intera di attesa sotto la neve e il gelo invernali o avvolti dalla soffocante afa estiva, pur di cantare insieme ai propri idoli.
 

INVERNO


HELLOWEEN - 31/01/16 - Alcatraz, Milano

 

 helloween_live


Apriamo la sezione invernale con gli Helloween, che dopo quasi un anno dall'uscita, hanno portato in Italia il tour promozionale del riuscito "My God-Given Right". La band tedesca si è dimostrata in vera forma, creando, per tutta la durata del concerto, una grandissima sintonia con un pubblico, forse non così numeroso, ma scatenato e coinvolgente quanto la band. Ad impreziosire ulteriormente la serata ci hanno pensato in apertura i promettenti Crimes Of Passion e soprattutto i Rage, attesissimi dopo i recenti cambi di formazione.

 


SLIPKNOT - 02/02/16 - Gran Teatro Geox, Padova

 

 slipknot_pd_16_23.


Dopo alcuni mesi dai concerti al Forum di Assago e al Rock In Roma, la band di Corey Taylor è tornata in Italia in una location un po' più intima (per quanto possa essere intimo un concerto degli Slipknot con 5000 persone) come il Gran Teatro Geox di Padova. Orfani della band di apertura, i nove di Des Moines hanno dato molto spazio ad album meno recenti come il self-titled e Iowa, oltre alla solita promozione dell'ultimo ".5: The Gray Chapter". Negli ultimi anni sono state diverse le esibizioni in Italia di Taylor e soci, e si può dire che la band si sia tenuta sui soliti standard, proponendo un'esibizione prepotente e a tratti devastante, soprattutto per i temerari delle prime file.


DREAM THEATER - 18/03/2016 - Teatro degli Arcimboldi, Milano

 

 dream_theater_arcimboldi_2016_7.


Il ritorno degli alfieri del progressive metal in Italia è stato di quelli delle grandi occasioni. I Dream Theater, dopo aver pubblicato la mastodontica rock opera "The Astonishing", doppio album ambientato in un futuro distopico, della durata di oltre due ore, hanno deciso di presentare il lavoro interamente dal vivo in una location d'eccezione come il Teatro degli Arcimboldi a Milano (per tre serate). Ed è proprio la location uno dei fattori che ha contribuito a rendere memorabile lo show in cui la band ha puntato molto sull'eleganza e la sobrietà, oltre che sulla propria trentennale esperienza, e sulla precisa esecuzione dei brani. Più che un concerto, una vera e propria esperienza audiovisiva coadiuvata dai filmati che hanno accompagnato la storia narrata dai brani sui maxischermi alle spalle della band.

 

PRIMAVERA


CHRIS CORNELL - 18/04/2016 - Auditorium Parco Della Musica, Roma

 

cornellspecialefineanno2016

 


L'esibizione di Chris Cornell a Roma in aprile è stata eccezionale. D'altronde, quando una delle migliori voci rock degli ultimi 20 anni decide di esibirsi con il solo ausilio di una chitarra acustica, in una location prestigiosa come la Sala Santa Cecilia dell'Auditorium di Roma, la riuscita della serata è praticamente assicurata. Ma Cornell ha addirittura superato le aspettative, regalando emozioni a non finire dettate dalla sua voce a tratti intensa e carismatica, a tratti dolce e delicata. Oltre che la presentazione dell'ultimo album solista "Higher Truth", lo show è stato un tributo all'intera magnifica carriera del cantante che ha eseguito in questa rinnovata versione acustica anche pezzi dei Soundgarden, dei Temple Of The Dog e degli Audioslave, oltre che alcune cover di brani leggendari.


MUSE - 17/05/2016 - Mediolanum Forum, Assago (MI)

 

 muse_drones_assago_2016_30.


I Muse sono una delle band rock più stravaganti e megalomani degli anni 2000 e ogni fan (e non) è ormai abituato a trovate sorprendenti e live di un impatto scenografico assoluto. Ma lo spettacolo indoor realizzato per il Drones World Tour ha superato le più rosee aspettative, soprattutto in una città come Milano, dove sono stati addirittura sei gli show della band. Per tutte le serate, Bellamy e soci hanno continuamente sorpreso il pubblico grazie al palco rotante a 360°, alle sfere danzanti, al "Dildrone" che ha sorvolato le teste dei presenti e a tutta una serie di scenografie da lasciare a bocca aperta qualunque appassionato di musica e concerti. Uno spettacolo che ha preso sicuramente ispirazione da altri tour leggendari (a tratti è fin troppo semplice fare associazioni con The Wall), ma con cui i Muse si sono imposti ancora una volta come una delle migliori band live dei nostri giorni.


GODS OF METAL - 02/06/2016 - Autodromo, Monza

 

gods_of_metal_megadeth_live 


Il 2016 ha visto il ritorno, dopo ben quattro anni, del Gods of Metal, questa volta nella splendida cornice del Parco di Monza. Nonostante, a causa di alcuni problemi, il festival sia stato ridotto ad una sola giornata, la riuscita dell'evento è stata totale. Una line-up molto varia e per tutti i gusti, dall'hard rock fino all'industrial, passando per il thrash, ha accontentato migliaia di fan che si sono riversati nell'Autodromo. Tra il carisma degli Halestorm, la sfrontatezza di Nikki Sixx e i suoi Sixx: A.M., i serratissimi ritmi power dei Gamma Ray e la potenza dei Korn, gli highlights della giornata sono state senza dubbio le esibizioni dei Megadeth e dei Rammstein. La band di Dave Mustaine, nonostante i recenti cambi di formazione, si è dimostrata in ottima forma, ripercorrendo tutta la carriera in una setlist ristretta dai limiti di tempo dettati dall'evento; i Rammstein invece, dopo la lunga assenza dal nostro paese, sono tornati regalando ai fan uno show assolutamente devastante, dettato da fuoco, fiamme e scenografie praticamente ineguagliabili. Una vera e propria esperienza totale, capace di scuotere nel profondo un pubblico che fino alla fine si è dimostrato più che soddisfatto.

 

ESTATE


BRUCE SPRINGSTEEN - 05/07/2016 - Stadio San Siro, Milano

 

springsteen_live 


Un concerto di Bruce Springsteen è un'esperienza che qualsiasi appassionato di buona musica deve fare prima di morire. Il Boss è considerato da molti il miglior performer al mondo e le sue esibizioni sono vere e proprie feste aperte ad un pubblico di qualsiasi età e dettate dal carisma senza eguali di Springsteen che, all'età di 67 anni, dispensa ancora lezioni a molti artisti più giovani. Non hanno fatto eccezione le tre esibizioni italiane di quest'anno (due a San Siro e una al Circo Massimo), della durata record di quasi quattro ore l'una. L'alchimia e la complicità raggiunta dopo tutti questi anni sul palco da Springsteen e dalla sua E Street Band è qualcosa di inenarrabile e da lasciare ogni volta a bocca aperta. Impossibile per chiunque non rimanere soddisfatti davanti a setlist così corpose (e incentrate durante questo tour sul leggendario doppio album "The River"), concluse dalla sempre coinvolgente "Shout" degli Isley Brothers e da una commovente "Thunder Road", suonata in solitaria dal Boss.


DAVID GILMOUR - 11/07/2016 - Arena, Verona

 

david_gilmour_verona_2016_1. 


Dopo il ritorno sulle scene di David Gilmour dell'anno scorso con anche due date in Italia, quest'anno il chitarrista dei Pink Floyd ha deciso di fare le cose in grande. Sono stati ben sei gli show nel nostro paese, tutti in location d'eccezione come il Circo Massimo, l'Arena di Verona e soprattutto l'Anfiteatro di Pompei, in cui Gilmour con i Pink Floyd aveva registrato l'esecuzione di alcuni brani nel lontano 1971, immortalando il tutto nel memorabile Live in Pompei. Anche quest'anno il pubblico è stato ripagato con uno spettacolo pregno di classe e passionalità, come da miglior tradizione quando si parla di David Gilmour e del suo magico tocco. Il chitarrista ha alternato pezzi del suo repertorio solista (omaggiando particolarmente l'ultimo album "Rattle That Lock") ai brani storici che hanno reso immortali i Pink Floyd, perle del calibro di "Shine On You Crazy Diamond", "High Hopes" e "Time", prima di concludere con il leggendario assolo di "Comfortably Numb".


IRON MAIDEN - 26/07/2016 - Piazza Unità Italia, Trieste

 

iron_maiden_live_01 


Gli Iron Maiden sono la band simbolo dell'heavy metal ed è quasi incredibile come dopo 41 anni di carriera (appena festeggiati) riescano ancora a regalare show come i tre presentati a Roma, Milano e Trieste per il Book of Souls World Tour. Una lode particolare va fatta a Bruce Dickinson che un anno e mezzo fa stava lottando contro un tumore alla lingua mentre in queste esibizioni si è presentato in una forma a dir poco strepitosa, dimostrando di meritare ampiamente lo status di leggenda ormai attribuitogli da qualunque amante della musica (e non solo degli Iron Maiden). La band ha offerto al pubblico italiano il "solito" show da applausi costituito da una scaletta vincente quanto consolidata, maxischermi, fuoco ed enormi pupazzi. Basta questo per far capire la grandezza degli Iron Maiden. Insomma, anche questa volta abbiamo assistito a show che qualsiasi appassionato di metal ha l'obbligo morale di andare a vedere ogni volta che capita e che, nella data al Rock in Roma, è stato anche anticipato da band del calibro di Sabaton, Anthrax e Saxon.

 

AUTUNNO


SPAZIOROCK.IT FESTIVAL - 24/09/2016 - Live Club, Trezzo sull Adda (MI)

 

stratovarius_spaziorockfestival_live 


Il 2016 è stato tra le altre cose anche l'anno del primo festival interamente organizzato da SpazioRock e per questa prima edizione l'evento è stato dedicato al power metal. La giornata si è svolta nel migliore dei modi al Live Club di Trezzo sull'Adda (MI) e la risposta di pubblico è stata davvero notevole, sia in termini di numero che di coinvolgimento emotivo. Sul palco si sono susseguite validissime band italiane, su cui sono spiccati i Luca Turilli's Rhapsody (di ritorno dal tour sudamericano), e alcuni tra i mostri sacri del power metal internazionale. Gli Iron Savior, pur senza la formazione ufficiale, hanno presentato una sezione devastante, mentre i tedeschi Powerwolf, capitanati dall'istrionico Attila Dorn, hanno offerto il solito spettacolo fatto di goliardia ed eccessi, coinvolgendo tutti i presenti. Gli headliner della serata sono stati invece i finlandesi Stratovarius che hanno presentato una setlist variegata, pescando i brani migliori della loro trentennale carriera. La band ha eseguito il meglio del repertorio in modo preciso ed ammirevole e la giornata si è conclusa con moltissime facce soddisfatte.


BIFFY CLYRO - 20/10/2016 - OBIHall, Firenze

 

biffy_obihall_2016_19. 


Nell'ultimo periodo il rapporto tra i Biffy Clyro e l'Italia si è consolidato in maniera quasi incredibile: sono stati ben tre i concerti della band scozzese nel nostro paese nel corso del 2016 e ne sono già stati annunciati altri tre per Febbraio. Lo show di Ottobre a Firenze mostra ampiamente il motivo per cui i Biffy Clyro hanno ormai un tale seguito in Italia: sono poche le band rock in grado di mettere sul palco così tanta energia e passione. Protagonista quasi assoluto della setlist è stato il nuovo "Ellipsis", di cui sono state suonate tutte le tracce, ma hanno avuto spazio e infiammato il pubblico a dovere anche gli estratti da "Opposites" e "Only Revolutions". La ciliegina sulla torta di una serata fantastica è stata data dalla devastante sezione in apertura degli Arcane Roots.

 

ALTER BRIDGE - 09/12/2016 - Unipol Arena, Casalecchio Di Reno (BO)

 

alter_bridge_live1 


Gli Alter Bridge sono, da qualche anno, una band in costante ascesa. Merito di ciò è la capacità di pubblicare album di altissimo livello che allo stesso tempo sono accessibili al grande pubblico sia rock che metal. Tutti gli aspetti positivi della musica della band vengono riportati in maniera perfetta in sede live e con due musicisti del livello di Myles Kennedy e Mark Tremonti, la riuscita dello show è sempre assicurata. Anche questa volta i quattro hanno deliziato il pubblico italiano (con cui hanno da sempre un rapporto privilegiato) che ha riempito l'Unipol Arena e ne è uscito estasiato alcune ore dopo. Oltre a presentare il nuovo "The Last Hero", gli Alter Bridge hanno proposto i migliori brani da tutti i loro album, con un occhio di riguardo a "Blackbird", che nel 2007 li ha lanciati verso il successo. Una menzione va anche fatta ai Gojira, che hanno riscaldato a dovere il pubblico, ricevendo moltissimi apprezzamenti e applausi.

 

Il 2016 è stato un anno pieno di concerti da ricordare, ma le premesse per il 2017 non sono da meno. Molti sono i ritorni da capogiro già confermati (su tutti la reunion dei Guns N' Roses) e tanti altri eventi (tra cui la seconda edizione dello SpazioRock.it festival) devono ancora essere annunciati. E allora brindiamo, ad un 2017 pieno di concerti e buona musica!




LiveReport
Deftones - Gore Tour 2017 - Milano 21/04/17

Speciale
Dire Straits Legacy: un concerto benefico a Milano il 28 maggio

Speciale
PREMIERE: Ascolta "Star of Sirrah" nuovo lyric video di Ayreon

Intervista
Wintersun: Jari Mäenpää

Recensione
Ayreon - The Source

Intervista
Dimmu Borgir: Silenoz