Paralydium - Worlds Beyond
La band svedese sorprende con un riuscito amalgama di prog d'annata e influenze moderne


Articolo a cura di Mattia Schiavone - Pubblicata in data: 10/06/20

Dopo ben 5 anni dalla pubblicazione dell'EP "The Paralydium Project", i Paralydium danno finalmente alle stampe l'album d'esordio "Worlds Beyond", grazie alla nostrana Frontiers.

 

Svedesi, fondati dal chitarrista John Berg, i cinque riescono a mettersi subito in mostra grazie a un epic/progressive metal che unisce con semplicità influenze da band storiche e suoni moderni e accattivanti. Se l'impronta di punti di riferimento come i Dream Theater risulta evidente in pezzi come "Finding The Paragon", i Paralydium mostrano una duttilità di tutto rispetto in diversi brani, come ad esempio in "Crystal Of Infinity", dalle influenze quasi metalcore.

 

Il risultato finale è quindi un album d'esordio riuscito e in grado di sorprendere. Grazie alla sua anima bivalente, "Worlds Beyond" potrà essere apprezzato dai fan dei tecnicismi, come anche da chi predilige immediatezza e melodia.

 




Recensione
Kansas - The Absence Of Presence

Speciale
Tokyo Motor Fist - Lions

Speciale
Come as you are: Kurt Cobain and the grunge revolution

Speciale
L'angolo oscuro #4

Intervista
Paralydium: John Berg

Speciale
Blue Öyster Cult - iHeart Radio Theater N.Y.C. 2012