Libri: Jason Netherton - Profondo Estremo
Alla scoperta dell'underground Death Metal attraverso le cronache dei protagonisti


Articolo a cura di Costanza Colombo - Pubblicata in data: 15/01/17

"Facevamo delle cazzate tipo prendere dei dischi soft rock e distruggerli, oppure lanciare roba nel pit, tipo delle ciambelle! Questo è stato prima dell'arrivo dell'"hate core" e tutta quella merda da metallari palestrati. Ci divertivamo e basta; suonare musica estremamente violenta ci appagava." [Matt Olivo (Repulsion)]

 

Non è certo un segreto che, nella scala della sublimazione artistica, agli occhi del profano, il death metal si assesti a metà strada tra la bolgia infernale e lo sgabuzzino affollato di mostri sanguinolenti. A rendere invece giustizia a uno dei generi comunque più amati dal metallaro medio stavolta ci ha pensato niente meno che Jason Netherton ovvero voce e basso dei Dying Fetus e Misery Index, nonché, più recentemente, voce degli Asphalt Graves. Dall'alto della sua esperienza in materia, e soprattutto del suo vissuto, l'autore e musicista statunitense si è autoinvestito dell'oneroso incarico di moderno Caronte nei meandri più oscuri (e divertenti) del dietro le quinte del genere.

 

profondo_estremo_57611f3607414.Pubblicata negli States da Handshake Inc. nel 2014, "Extremity Retained: Notes From the Death Metal Underground", è stata tradotta a cura di Stefania Renzetti e pubblicata in Italia da Tsunami Edizioni per la gioia degli appassionati e anche un po' nostalgici di quell'atmostera underground che, come spiegato nell'introduzione, si è andata perduta con l'avvento di Internet e delle comunicazioni globali.

Fin delle prime pagine di "Profondo Estremo", il lettore avrà la piacevole impressione di venire messo a parte di segreti e rituali di un universo che ha proliferato a suon di cassette inviate per corrispondenza da una sponda all'altra dell'Atlantico.

"Ci arrivavano delle cassette dall'Italia, con le registrazioni delle stazioni radio locali, e l'unica cosa che riuscivamo a capire era quando dicevano "Immolation" e mettevano un nostro pezzo."

Si è quindi accolti con complice spirito di fratellanza internazionale in un mondo sospeso tra palchi, sale prove, furgoni e perché no anche ex-traini per trasporto cavalli come racconta Luc Lemay (Gorguts) mentre ricorda di un episodio del "Considered Dead" Tour del 1992 coi dei Cannibal Corpse. E questi sono soltanto un paio del folto gruppo di band trattate. Chiunque infatti vada a nozze con Napalm Death, Tankard, Massacra e Death (tanto per citarne alcuni) non potrà esimersi dal impossessarsi di una copia di questa nuova, e a dir poco sacrilega, bibbia in musica.

 

Più che un libro di oscuri incantesimi, le 500 e passa pagine in questione altro non sono che una collezione di mirabolanti racconti raccolti con passione e dedizione proprio dai protagonisti. Non un interrogatorio ma un'organica e scorrevole serie di testimonianze in cui è inevitabile riconoscere tra le righe l'entusiasmo e dell'interessato di turno. Proprio grazie a questa genuinità intrinseca, la formula scelta da Netherton è a dir poco azzeccata, così come lo sono le fantastiche illustrazioni che, col loro carattere quasi fumettistico, contribuiscono al tono tutt'altro che serioso e cupo che i più sospettosi e titubanti potrebbero aspettarsi da un simile e corposo trattato sul death metal.


"È un po' buffo adesso, perché la gente ci definisce "death metal old school", ma a quei tempi stavamo cercando di andare oltre i confini del death metal! E invece adesso è "old school"?" [John McEntee (Incantation, Funerus, ex-Revenant, ex-Mortician)]

 

Suddiviso in 5 sezioni (di cui già titoli sono tutti un programma), dalle origini alle proiezioni sul futuro, passando appunto per le sensazionali cronache di chi quelle storie le ha vissuto in prima persona, questo nuovo elemento della collana "Le Tempeste" altro non aspetta che prodi lettori in attesa di venire sfogliato. Chi sarà coraggioso a sufficienza da varcare la soglia di quel famoso sgabuzzino di cui sopra, non potrà che venire premiato da una delle letture più coinvolgenti e autentiche degli ultimi tempi.




Speciale
ESCLUSIVA: guarda il nuovo video dei The Clan feat. Punkreas

Speciale
ESCLUSIVA: guarda il nuovo video dei The Clan feat. Punkreas

Intervista
Marlene Kuntz: Cristiano Godano

Speciale
ESCLUSIVA: ascolta in streaming "War Is Over"

Speciale
Firenze Rocks 2018

LiveReport
The Darkness - "Tour de Prance" 2017 - Milano 08/11/17