ESCLUSIVA: ascolta lo streaming di "Ruggine"
Alberto Donatelli torna con un nuovo album fortemente indipendente


Articolo a cura di SpazioRock - Pubblicata in data: 03/06/19

A ben 7 anni dall'album precedente ("Arcobaleno Di Profilo" - Aprile 2012), Alberto Donatelli torna con il suo nuovo quinto album, sempre molto indie, ma nel senso proprio può stretto e crudo del termine. Scrive i brani, sceglie i musicisti, definisce con loro gli arrangiamenti, registra, deposita, seleziona i brani, gli scatti per le copertine, i videoclip, etc. Se la canta e se la suona, come si dice a Roma. Perché 7 anni per un album? Semplicemente perché per ben 3 volte ha riscritto tutto e ri-registrato con 3 diversi produttori artistici e fonici, finchè ha raggiunto forse non la perfezione (che non esiste, difatti) ma il suono che piace a lui. E allora esce finalmente "Ruggine". L'album è dedicato alla sua piccola figlia Irene (la "Nena" della traccia n.7). "Vivo/Non Vivo" è dedicata alla memoria del valoroso DJ Fabo.

 




Speciale
Sei valide ragioni per partecipare al Copenhell

LiveReport
Sziget 2019: la 27esima rivoluzione dell'amore - Budapest 07/08/19

Intervista
Twilight Force: Alessandro Conti (Allyon)

Recensione
Equilibrium - Renegades

Recensione
Slipknot - We Are Not Your Kind

LiveReport
Metal for Emergency 2019: Anthrax, Destrage & more - Filago 04/08/19