Elio e Le Storie Tese: la band presenta il suo "Album Biango"
Un omaggio particolare ai Beatles, Sanremo, X-Factor, Primo Maggio: gli Elii ne hanno un po' per tutti


Articolo a cura di Antonio Conte - Pubblicata in data: 08/05/13

Dopo la rinnovata esperienza Sanremese e il consueto concerto del Primo Maggio accompagnato da un singolo ad esso espressamente dedicato, gli Elii aka Elio e le Storie Tese presentano alla stampa il loro nuovo disco di inediti, "L'album Biango". Una chiacchierata prima carica di tensione, poi più distesa, in cui si è discusso un pò di tutto, e paradossalmente molto poco del disco in questione.

 

Si parte dal titolo, decisamente casuale la scelta, pare, un pò per scherzo un pò per gioco Elio e i suoi amici-colleghi svelano che si tratta di una sorta di ispirazione al celebre "White Album" del Beatles o un riferimento all'album dell'uovo cotto ("Perchè quello crudo è trasparente", ridono). E' un disco sicuramente ben prodotto e confezionato, anche se non rappresenta il meglio della produzione del gruppo milanese. Un disco in cui c'è anche spazio per una molteplicità di ospiti illustri: dagli Area (che fungono anche da ispirazione per il pezzo "Come gli Area") a Eugenio Finardi, da Nek (scelta casuale e inaspettata) fino al contributo di Demo Morselli alle trombe e arrangiamenti. Un'occasione, spiegano, di far consocere mostri sacri della musica italiana anche ai fans di nuova generazione.

 

eest_speciale_2013_02"Lampo", settima traccia dell'album, è poi il pretesto per parlare di uno dei temi del nuovo lavoro, ovvero "L'avversione per chi ci sta sulle balle". Un attacco ai fotografi fai-da-te e al mondo dei social network ("Io non amo i social network, e non ho neppure un profilo Facebook, ma qualcuno lo ha creato al posto mio. Vi rendete conto? Roba da malati di mente", commenta Faso). Una critica che serve anche da spunto per riflettere sulla moda tanto in voga negli ultimi anni di perdere gran parte della magia di un'esibizione dal vivo preferendo stare immobili ad osservare gli artisti sul palco tramite i monitor delle proprie macchine fotografiche. Da qui la scelta degli Elii di convincere i propri fans a realizzare solo foto durante i loro prossimi live a discapito di video e riprese.

 

E poi ancora la questione Sanremo: "Non escludiamo di tornarci ancora, magari in altre vesti, non necessariamente come concorrenti", X-Factor: "Ho accettato l'incarico per avere la possibilità di parlare di musica in televisione e per soldi, l'ho sempre ammesso. Non so dire se lo rifarò" e l'onnipresente Primo Maggio: "Non condividiamo la scelta di escludere Fabri Fibra, ma il concerto di Roma è un appuntamento che va ripetuto ogni anno e non cancellato. Piuttosto facciamolo meglio, con una scelta più accurata degli artisti, e una maggior cura del palco."

 

Domande a raffica e risposte taglienti, sempre ironiche, a metà tra il serio e il faceto.


Dopo anni di attesa (l'ultimo disco risale al lontano 2008), Elio e le Storie Tese sono finalmente tornati, e anche se "L'album Biango" non rappresenta di certo il meglio della produzione del gruppo milanese, sono stati almeno quantomeno sinceri ad ammettere che "Abbiamo provato a realizzare il nostro capolavoro, sfortunatamente non ci siamo riusciti".




Speciale
ESCLUSIVA: ascolta lo streaming di "Vie"

Speciale
PREMIERE: guarda il video di "Evolution PlayStation"

LiveReport
Roger Waters - "Us + Them" European Tour - Assago (MI) 18/04/18

Speciale
ESCLUSIVA: ascolta lo streaming di "Fuoricorso"

Recensione
Pink Floyd - The Wall

Speciale
PREMIERE: guarda il video di "Plynth (Water Down The Drain)"