W.E.T.
Rise Up

2013, Frontiers Records
Melodic Rock

Recensione di Francesco De Sandre - Pubblicata in data: 19/03/13

"Noise inside my head
It scares me half to death
But love heals, love feels alive
Cause love’s here when you’re by my side
"

W.E.T., ovvero Work of art Eclipse Talisman: un nome frutto dell’unione di tre artisti, ispirato all’illusionismo che la natura provoca sporadicamente, appare sinonimo di passione e pregevolezza. “Rise Up”, seconda opera del virtuoso terzetto americano, diventa quindi il punto di incontro non solo tra tre esponenti di un genere classico e imponente, ma specialmente tra artisti che registrano nel disco, assieme ad assoli che si concatenano a bellissimi cori alterni, parte della loro anima musicale che emerge in ogni espressione sonora.

La vera passione non finisce mai di far innamorare i cultori dell’armonia: è da Robert Sall, Erik Martensson e Jeff Scott Soto, veterani del genere, che ritmi d’altri tempi affiorano prepotentemente in superficie, rivisitati in chiave moderna, supportati da cavalcate coinvolgenti e frizzanti. L’energia di “The Moment”, la graffiante variabilità vocale di “Bad Boy”, la riflessiva “Still Believe In Us” sono tre esempi della poliedricità di questi artisti che mixano la carica delle tonalità degli ‘80s ad aspetti musicali più progressivi, il tutto sostenuto dalla potenza delle chitarre, che sorreggono inni alla gioia, alla vita e all’amore. Il rock duro, tenace, metallico rivive in chiave melodica e abbraccia tutti gli amanti della musica, li solleva e li alleggerisce spensieratamente. È probabilmente la solennità dell’armonia, costruita tramite arpeggi non necessariamente troppo sofisticati, ma diretti e ben assemblati, che conferisce a tutti i brani forte impatto e momentanea estasi.

"And love frees, love’s real this time
And love sees the man here inside
"

“Rise Up”, l’ennesima dimostrazione della sorprendente capacità ispiratrice di un genere senza età, in cui i sentimenti eterni del genere umano si inseguono liberi come cavalli selvaggi.

"Love heals
Love heals
"



01. Walk Away
02. Learn To Live Again
03. Rise Up
04. Love Heals
05. What You Want
06. The Moment
07. Bad Boy
08. On The Run
09. Broken Wings
10. Shot
11. Still Believe
12. Still Unbroken

Recensione
Sons Of Apollo - MMXX

Videointervista
Joe Bastianich: Joe Bastianich

Intervista
Il punk ai tempi di Trump: Pat, Anti-Flag

Intervista
Apocalyptica: Eicca Toppinen

Speciale
David Bowie - Mille vite in 30 canzoni pt.3

Speciale
David Bowie - Mille vite in 30 canzoni pt.2