Ayreon
Transitus

2020, Mascot Label Group
Progressive Rock

Recensione di Giovanni Ausoni - Pubblicata in data: 29/09/20

Orecchie ben aperte per gli appassionati del monicker Ayreon sparsi in ogni angolo dell'ecumene: il progetto che, secondo i desideri di Arjen Lucassen, avrebbe dovuto diventare un film, si è trasformato, causa i limiti imposti dal Covid-19, nel nuovo album della sua longeva creatura, ormai attiva sin dal 1995. Il doppio LP "Transitus" si discosta dai concept sci-fi che informano d'abitudine i lavori del polistrumentista nativo di Hilversum: qui la storia, corredata visivamente da un fumetto, possiede una chiara impronta gotico/romantica, con due giovani protagonisti, Daniel e Abby, impegnati a difendere a spada tratta il proprio amore, tra differenze sociali, gelosie, inganni e discese nel Purgatorio. Vicino alle tragedie shakespeariane e ambientato nel XIX secolo, il plot viene decorato da una serie di sottotesti che obbligano il full-length a snodarsi lungo un arco di durata di ottantuno minuti: l'attenzione dell'ascoltatore, comunque, resta vigile, nonostante il corposo e continuo storytelling interrompano il flusso ritmico di pezzi di per sé succinti e mai troppo magniloquenti.

Gli ospiti presenti, poi, conferiscono all'insieme la giusta chiosa dell'interpretazione priva di sbavature: agli attori principali Tommy Karevik e Cammie Gilbert, entrambi in gran spolvero, e alle schitarrate occasionali di Marty Friedman e Joe Satriani, si affiancano Dee SniderSimone SimonsAmanda Somerville, Johanne James, Mike Mills e via dicendo, mentre a Tom Baker, lo straordinario Doctor Who dell'omonima serie televisiva, spetta il ruolo di narratore della vicenda. Una rock opera nel vero senso del termine, dunque, con i molteplici singer che alternano le sezioni cantate ai dialoghi, e in cui le atmosfere teatrali e ricche di sentimento richiamano sovente quelle dei musical statunitensi. Niente a che vedere, dunque, con i vari "Into The Electric Castle", "The Human Equation" o "The Source", benché, a spulciare i brani, si trovino un discreto numero di autoplagi, compresi alcuni riferimenti al side project Star One: narcisismo inevitabile, certo, eppure il loro inserimento in un contesto altro allontana quella fastidiosa sensazione di riciclaggio che di frequente pervade operazioni di questo genere.

Molti i momenti singoli da segnare sul taccuino: la robusta e infernale "Fatum Horrorificum", supportata dall'ensemble a capella degli Hellscore, le pinkfloydiane "Two Words No One e "Abby In Transitus", la leggerezza folkish di "Dumb Piece Of Rock", le intense "Old Friend" e "Daniel's Vision", la ballad strappacuore "Hopeslessly Slipping Away", l'hard orecchiabile di "Get It Out! Now!", le strizzatine d'occhio a Andy Lloyd Webber e Jeff Wayne (rispettivamente "Condemned Without A Trial" e "Message From Beyond"). Bisogna sottolineare come, nel complesso, il platter funzioni abbastanza allo scopo prefisso, malgrado scarseggino particolari guizzi compositivi e risulti innegabile un calo d'ispirazione in una seconda parte a tratti bolsa e stiracchiata.

Inoltre, l'assenza quasi totale della componente metal, sia heavy che soprattutto prog, rende "Transitus" un unicum all'interno della discografia degli Ayreon, e non saranno in pochi a storcere il naso di fronte a un opus sì impeccabile nella forma, ma, nella sostanza, forse più adatto alle rappresentazioni sui palcoscenici di Broadway che a solcare i mari complessi solitamente navigati dall'Olandese Volante. Avvezzi a determinati standard qualitativi, si potrebbe rimanere un filo delusi; considerarlo un manufatto a sé stante, aiuta ad apprezzarne la diversità. In ogni caso, tanto di cappello a un autore costretto a rattoppare le falle di un prodotto pensato, ab origine, per il linguaggio cinematografico.




DISC 1

01. Fatum Horrificum
02. Daniel's Descent Into Transitus
03. Listen To My Story
04. Two Worlds Of No One
05. Talk Of The Town
06. Old Friend
07. Dumb Piece Of Rock
08. Get Out! Now!
09. Seven Days, Seven Nights

 

DISC 2

01. Condemned Without A Trial
02. Daniel's Funeral
03. Hopelessly Slipping Away
04. This Human Equation
05. Henry's Plot
06. Message From Beyond
07. Daniel's Vision
08. She Is Innocent
09. Lavinia's Confession
10. Inferno
11. Your Story Is Over!
12. Abby In Transitus
13. The Great Beyond

Speciale
L'angolo oscuro #11

Speciale
Stardust - Highway To Heartbreak

Speciale
Sinner's Blood - The Mirror Star

Speciale
Keep Playing, Eddie!

Speciale
Intervista - The Blackmordia (Peter; Max)

Intervista
Trident: Svart