The Rainband
Fire [EP]

2013, Relay Music
Indie Rock

Recensione di Francesco De Sandre - Pubblicata in data: 10/01/14

C’è del mistico nel lento susseguirsi di cinque tracce che, solitamente, dovrebbero fungere a presentazione o a preview di un progetto sonoro più completo ed efficiente: ma il suono ricercato di “Fire” è, al contrario di quanto si possa pensare, piatto. Caldamente e minuziosamente monotono, senza picchi di apprezzamento.

 

Non si capisce per chi effettivamente sia stato registrato questo EP: se per i fans o per gli stessi componenti dei The Rainband, che sicuramente trovano divertimento e giovamento nella propria musica, ma dall’esterno la percezione è che l’entusiasmo inserito in questa breve opera molto curata sia fine a se stesso. Riflessione? Immaginazione? Serenità? “Fire” è tutto e niente, ma sicuramente non è un fuoco di idee, né un insieme di illuminanti poesie, né, più profondamente, un caldo abbraccio di sensazioni.

 

“Fire” ha però un sound Indie maturo, che si fa forse beffe della matrice Pop della fine degli anni ’90 in cui ha vissuto una prepotente rivalutazione: maturo come Martin Finnigan e soci (molto attivi a supporto di iniziative benefiche, ben nota è la loro partecipazione alla fondazione dedicata al compianto Marco Sic Simoncelli), come quello spirito British irruente e allo stesso tempo tenero, con la mente rivolta agli elementi naturali, come la pioggia della stessa Rainband che spegne il fuoco di “Fire” e da cui, si spera, nascerà un disco se non innovativo, almeno davvero convincente. Basta solo un pizzico di riscoperta adolescenziale, di follia giovanile. 





LiveReport
Sziget 2019: la 27esima rivoluzione dell'amore - Budapest 07/08/19

Intervista
Twilight Force: Alessandro Conti (Allyon)

Recensione
Equilibrium - Renegades

Recensione
Slipknot - We Are Not Your Kind

LiveReport
Metal for Emergency 2019: Anthrax, Destrage & more - Filago 04/08/19

Speciale
Le rinascite di Bruce Dickinson