Stef Burns League
Roots & Wings

2014, Ultratempo
Hard Rock

Recensione di Andrea Mariano - Pubblicata in data: 12/02/14

C’è una sottile differenza tra un buon esecutore ed un buon musicista: il buon esecutore può impressionare per il numero di note al secondo che riesce a far emettere al proprio strumento, può esser lodato per la precisione e la pulizia del suono. Il buon musicista, invece, ha solo due pensieri: suonare per divertirsi, suonare per il piacere di suonare (e questo non equivale a crogiolarsi nell’autocompiacimento, attenzione). Fa piacere poter annoverare Stef Burns nella seconda categoria, ed il suo ultimo album “Roots & Wings” è una piacevole sorpresa che si ritaglia un certo meritato spazio tra l’affollato mondo discografico.

Parliamoci, o meglio, scriviamoci chiaro: non siamo dinanzi ad un inaspettato capolavoro mastodontico, ma di certo è bello ritrovarsi ad ascoltare un bel lavoro, schietto ed onesto, quanto basta per capire che il Nostro ha qualcosa da dire anche al di fuori della gabbia dorata della band di Vasco Rossi. L’hard rock ruffiano di “What Doesn’t Kill Us” e “Something Beautiful” si lascia ascoltare, scorre via senza troppi problemi od emozioni, ma l’assolo che irrompe nell’atmosfera soffusa di “Home Again” sorprende per il gusto musicale con cui nasce e cresce, alla robusta titletrack piace lasciarsi raccontare. È soprattutto nel momento in cui il chitarrista americano si lascia trasportare dalla sei corde che l’album regala i propri episodi migliori, ovvero la strumentale “Us” e la beatlesiana “Patience”, ottima chiusura dannatamente godibile e con un climax finale che non lascia indifferenti.

“Roots & Wings” donerà grande soddisfazione agli amanti del rock ed hard rock americano più classico: la Steve Burns League offre belle schitarrate, un piacevole gusto melodico che si lascia apprezzare senza scadere nell’eccessiva ruffianeria ed una percezione di avere nello stereo un album realizzato per passione più che per ostentazione della propria bravura. Bene così.



01. What Doesn’t Kill Us
02. Something Beautiful
03. Miracle Days
04. Home Again
05. Paper Cup
06. Cover You
07. Sky Angel
08. Heaven Is Blue
09. Roots & Wings
10. Us
11. Patience

Speciale
ESCLUSIVA: ascolta lo streaming di "Rowdy"

Intervista
Muse: Chris Wolstenholme

Speciale
PREMIERE: guarda il video di "Black Ink"

Intervista
Opeth: Fredrik Åkesson

Speciale
ESCLUSIVA: ascolta lo streaming di "Il Primo Uomo Sulla Luna"

LiveReport
Nightwish - Decades World Tour - Assago (MI) 04/12/18