Sargeist
Death Veneration [EP]

2019, W.T.C. Productions
Black Metal

Recensione di Giovanni Ausoni - Pubblicata in data: 16/01/20

Un fulmine a ciel sereno, il nuovo lavoro dei Sargeist: come al solito senza alcun preavviso, i nostri diffondono, per la delizia del pubblico più nero, "Death Veneration", EP che, di fatto, costituisce una succulenta appendice dello scorso album in studio. Tre delle quattro tracce presenti sul disco, partorite durante le registrazioni di "Unbound" (2018) e poi scartate nel prodotto finale, sarebbero dovute confluire in una serie di split mai concretizzatisi. "Lunar Curse", invece, rappresenta il primo brano scritto da Shatraug per l'allora neonata band finlandese e le sue trame, inevitabilmente, risentono dell'intransigenza e della morbosità degli Horna di "Kohti Yhdeksän Nousua" (1998). 

Altrove, il breve lotto sciorina l'abituale amalgama di violenza e melodia tipico del gruppo: "To Make Wolves Of Men", pur tra colpi di ride e sprazzi di black'n'roll, conserva comunque uno status aspramente melanconico, mentre "To Feast On Astral Blood" e la title track suonano allo stesso tempo rudi e solenni, con cateratte di accordi aperti a insaporire la pietanza malefica. 

A "Death Veneration" non si può rimproverare nulla in termini di pathos ed efficacia; e benché i Sargeist tendano a reiterare soluzioni musicali da loro ben conosciute, la fiamma oscura continua a restare in ottime mani. 




01. To Make Wolves Of Men
02. To Feast On Astral Blood
03. Lunar Curse
04. Death Veneration

Speciale
Tokyo Motor Fist - Lions

Speciale
Come as you are: Kurt Cobain and the grunge revolution

Speciale
L'angolo oscuro #4

Intervista
Paralydium: John Berg

Speciale
Blue Íyster Cult - iHeart Radio Theater N.Y.C. 2012

Speciale
Follow the White Pony: 12 curiositÓ sul capolavoro dei Deftones