Phono Emergency Tool
Get The Pet

2014, Red Cat
Indie Rock

Recensione di Francesco De Sandre - Pubblicata in data: 12/03/14

La prepotenza della collettività servita su un piatto di plastica: l’easy Rock trasformista dei Phono Emergency Tool rimanda a decine di artisti e gruppi del passato, ma ruota essenzialmente attorno a quattro o cinque accordi chiave per ogni brano. E non potrebbe essere altrimenti, per mantenere la fedeltà al genere di appartenenza.  “Get The Pet” è un divertente viaggio nella storia del Pop Rock verniciato di Indie del Regno Unito: una sorta di viaggio-omaggio, in cui non spicca alcun elemento sonoro di italianità, mentre diverse riprese e stacchi ritmici fanno il verso all’ondata alternativa americana dello scorso decennio. La presenza di un Garage molto frastagliato specie nella costruzione delle introduzioni sancisce l’identità anglosassone del disco, che unisce più filoni tematici riflessivi riassumibili nel pregiudizio e nella meditazione istantanea quotidiana.

 

Ritornano dopo anni di silenzio i suoni al limite del vintage del trio bolognese composto da Andrea e Sandro Sgarzi e Marco Lama, i quali, lasciati alle spalle “Phono Emergency Tool” (2005) e “Get Lost” (2009) guardano al 2014 come all’anno della riscoperta e della definitiva cristallizzazione di quanto registrato fino ad ora, in un disco - uscito a gennaio - di qualità ma fine a se stesso che sintetizza pericolosamente più epoche recenti della musica d’intrattenimento.





01. Floating so fast
02. Five in four
03. On the air
04. Blow moulding machine
05. I don't belong
06. Hevo
07. Crimentology
08. Better stay home
09. Don't stop making money
10. Farther
11. A lower life
12. Heyday

LiveReport
Firenze Rocks 2019 - Day 3: Eddie Vedder & more - Firenze 15/06/19

LiveReport
Firenze Rocks 2019 - Day 1: Tool & more - Firenze 13/06/19

Recensione
Baroness - Gold & Grey

Intervista
Satan Takes a Holiday: Fred Burman

Speciale
La profonditÓ strafottente dei Tool

Intervista
Crazy Lixx: Danny Rexon