L.A. Guns
The Devil You Know

2019, Frontiers Records
Glam/Street Rock

Anche se gli anni passano e qualche acciacco derivante da una vita di pura attitudine rock n'roll si fa sentire, la classe e la voglia di spaccare i c**i sono sempre ai massimi livelli
Recensione di Federico Falcone - Pubblicata in data: 27/03/19

Due anni, tanto è passato da quel "The Missing Peace" che ha rilanciato le ambizioni di Tracii Guns e Phil Lewis e i loro L.A. Guns, storica band glam/street rock considerata a giusta, giustissima ragione, tra i padri fondatori del genere. Ulteriore tassello di questo comeback discografico è stato anche il live registrato a Milano nel 2018 che ha confermato l'ottimo stato di salute della formazione losangelina.


E, anche se gli anni passano e qualche acciacco derivante da una vita di pura attitudine rock n'roll si fa sentire, la classe e l'energia sono sempre ai massimi livelli. "The Devil You Know", questo il titolo del nuovo studio album, è un concentrato di adrenalina, di energia e di fibrillante street rock. "Rage", opener del disco, è il brano che meglio descrive gli L.A. Guns del 2019: attitudine punk e potenza al limite del metal. "Stay Away" e "Loaded Bomb", rievocano i grandi fasti del passato. Entrambe, infatti, non avrebbero sfigurato nella prima decade discografica del gruppo. Lewis è decisamente in forma e in tracce come la title track e "Going High" ce ne dà grande dimostrazione. Rock puro, selvaggio e senza compromessi, tra strepitosi riff di chitarra, assoli al fulmicotone e una sezione ritmica monumentale. Questa è l'essenza di "The Devil You Know" e, man mano che le canzoni si succedono in scaletta, l'impressione è quella di trovarsi di fronte a uno dei migliori album della band, per lo meno in considerazione dei lavori dell'ultima decade.


"Don't Need To Win" e "Boom" sono, a detta di chi scrive, tra i migliori episodi di questo platter, capace, senza troppo indugiare, di far vivere una seconda giovinezza a una band che ha qualche conto in sospeso con la fortuna. E allora rimettiamo il disco da capo e alziamo al massimo il volume, "The Devil You Know" si candida a essere uno dei migliori dischi del 2019.



01. Rage
02. Stay Away
03. Loaded Bomb
04. The Devil You Know
05. Needle To The Bone
06. Going High
07. Gone Honey
08. Don't Need To Win
09. Down That Hole
10. Another Season In Hell
11. Boom (Bonus Track)

Speciale
PREMIERE: guarda il video di "Kofi"

Speciale
Pistoia Blues Festival 2019: tutti i dettagli della 40esima edizione

Speciale
ESCLUSIVA: ascolta lo streaming di "Quetzal"

LiveReport
Low - Double Negative Tour 2019 - Roma 08/04/19

Recensione
Periphery - Periphery IV: Hail Stan

Intervista
Forever Still: Maja Shining