Crazy Lixx
Forever Wild

2019, Frontiers
Hard Rock

Il ritorno dei Crazy Lixx 
Recensione di Isadora Troiano - Pubblicata in data: 15/05/19

L'hard rock anni '80 vive... a Malmo, Svezia. I Crazy Lixx sono solo una delle band che portano ancora alta la bandiera di un genere che, a ondate, torna sempre ad attaccare le orecchie degli ascoltatori di ogni dove. Con l'ultimo lavoro, "Forver Wild", la compagine svedese mette in campo le proprie carte migliori per un sound accattivante, spensierato e prepotentemente hard rock. Si tratta di 10 tracce che riportano indietro nel tempo mantenendo comunque originalità e freschezza, come del resto ci si aspetta da una band come i Crazy Lixx.

Con quasi 20 anni di carriera alle spalle, gli svedesi sanno bene come portare il loro tributo ai cotonatissimi anni '80 senza però scopiazzare in giro. In più, sono fortemente orientati al live e impostano i loro brani su questa importante struttura. Lo si capisce subito dal brano di apertura, "Wicked", un inno hard rock perfetto per la resa dal vivo, ma anche nel brano di chiusura "Never Die (Forever Wild)". Con grande abbondanza di riff selvaggi, di ritmiche possenti e senza dimenticare la melodia, i Crazy Lixx tirano fuori un disco di qualità, che fila liscio e sicuro e fa scuotere le chiome, meglio se ben fissate dalla lacca.
 
Non mancano i mid-tempos come "Eagle", con tanto di tastiera in sottofondo ed epico crescendo verso un ritornello tutto da cantare. E, come prevedibile, ci sono anche i momenti power ballad quali "Love Don't Live Here Anymore", prova di alto livello di songwriting da parte della band e perfetta per il momento accendino (o torcia del cellulare) di un concerto. 
In attesa di vederli presto sui palchi italiani, il prossimo 2 giugno al Metalitalia Festival, "Forever Wild" è l'album perfetto per caricarsi, ma soprattutto per godersi dell'ottimo hard rock. 




Intervista
Destrage: Paolo Colavolpe

Speciale
Il Rock compie 65 anni: come tutto ebbe inizio

Recensione
Rammstein - Untitled

Speciale
Rammstein: il track by track del nuovo album

Recensione
Whitesnake - Flesh & Blood

Intervista
Extrema: Tommy Massara