Burning Witches
Wings Of Steel [EP]

2019, Nuclear Blast
Heavy Metal

Recensione di Giovanni Ausoni - Pubblicata in data: 03/12/19

Fuori Seraina Telli, dentro Laura Guldemond: se l'unico evento degno di nota in casa Burning Witches concerne il cambio di guardia dietro il microfono, per il resto, l'uscita di un EP quale "Wings Of Steel" appare puramente esornativa. Fedeli a un heavy metal old school riletto in chiave moderna e con gli opportuni artifizi di produzione, la band svizzera giunge al suo primo mini dopo due lavori che ne hanno sancito la discreta crescita; specialmente "Hexenhammer" (2018) testimoniava il tentativo del gruppo di trovare una propria strada all'interno del recente revival del filone NWOBHM. Sforzo, invero, parzialmente riuscito.

Tra i quattro brani presenti sul disco, l'epica e thrasheggiante title track rappresenta il solo inedito; i pezzi residui, estrapolati dall'ultima release in studio ("Executed", "Open Your Mind", "Hexenhammer"), sono tratti dall'esibizione del quintetto tenutasi durante il Wacken Open Air dello scorso agosto. Un'operazione, questa, finalizzata a esporre, alla conoscenza dei fan e degli ascoltatori in generale, le qualità vocali della singer olandese, tutt'altro che disprezzabili, ma che necessitano di ulteriori e ben più probanti verifiche.

In attesa del prossimo album sulla lunga distanza, le Burning Witches sfornano un "Wings Of Steel" artisticamente superfluo e utile esclusivamente come prova di rodaggio della nuova formazione. I collezionisti, comunque, esultano.




Speciale
Tokyo Motor Fist - Lions

Speciale
Come as you are: Kurt Cobain and the grunge revolution

Speciale
L'angolo oscuro #4

Intervista
Paralydium: John Berg

Speciale
Blue Íyster Cult - iHeart Radio Theater N.Y.C. 2012

Speciale
Follow the White Pony: 12 curiositÓ sul capolavoro dei Deftones