Arcane Roots
Heaven & Earth [EP]

2015, Sony Music
Alternative Rock

Recensione di Francesco Benvenuto - Pubblicata in data: 18/10/15

Da quando hanno avuto l'opportunità di fare da gruppo spalla a Muse e Biffy Clyro nell'estate 2013, gli Arcane Roots hanno subito un'ascesa non indifferente, riscuotendo numerosi consensi. Tutto ciò era inevitabile per una band che ha dimostrato fin dai primi EP una forte personalità ed una grande determinazione, con misture di alternative rock e hardcore presenti in tutti i propri lavori, compreso questo nuovo "Heaven & Earth".


Uno dei punti di forza del trio inglese è da identificare sicuramente nella versatilità vocale del frontman Andrew Groves, che riesce a cantare senza apparenti difficoltà in puro scream, come avviene nel brano "If Nothing Breaks, Nothing Moves", singolo di presentazione di quest'ultimo EP . Il titolo "Heaven & Earth", letteralmente "Paradiso e Terra", racconta quella che è l'indole della ban ovvero molti repentini passaggi da intensissimi riffs di chitarra a celestiali melodie come accade anche in "When Did the Taste Leave Your Mouth"; non di poca importanza sono poi i controcanti del bassista Adam Burton, che nel brano "Leaving" accompagnano la voce di Groves per quasi l'intera durata del brano. Una delle tracce più intense dell'intero lavoro è sicuramente "Slow Dance", dove di "Slow" c'è davvero poco, forse solo l'intro di chitarra: un crescendo di energia che durerà ben sei minuti, con un sorprendente Daryl Atkins alla batteria.


C'è poco da dire sugli Arcane Roots: sono una band dal futuro molto roseo. Hanno già calcato i grandi palchi, sempre però come gruppo d'apertura e non mi stupirei se tra qualche anno li vedessimo come headliner di qualche importante festival, perché loro meritano davvero. Questo EP è la dimostrazione di quanto ci sappiano fare, ma serve assistere ad un loro concerto per capire il reale valore di questo trio, che è probabilmente uno dei più interessanti in circolazione. Insomma "Heaven & Earth" è un signor lavoro che va ascoltato perché per chi ancora non conosce la band, potrebbe essere l'inizio di una lunga storia d'amore.





Recensione
Alter Bridge - Walk The Sky

LiveReport
Volbeat - Rewind, Replay, Rebound World Tour - Milano 14/10/19

LiveReport
Pixies - UK & Europe Tour 2019 - Bologna 11/10/19

Recensione
Nick Cave & The Bad Seeds - Ghosteen

Videointervista
Lacuna Coil: Cristina Scabbia, Andrea Ferro

Recensione
Lacuna Coil - Black Anima