Aloa Input
Mars Etc.

2015, Morr Music
Elettronica / Dream-Pop

Recensione di Riccardo Coppola - Pubblicata in data: 07/03/15

Esponenti d'una corrente musicale chiamata eloquentemente New Weird Bavaria, gli Aloa Input ci avevano proposto la loro particolare visione musicale già due anni fa, con il loro esordio "Anysome": art rock imbottito di tranquillanti, derive ambient, incontri clandestini tra Kraftwerk e radioheadiane morbidezze rallegrati dalla spensieratezza dell'indie pop. "Mars Etc.", registrato dalla band in un isolotto croato, in un faro trasformato per l'occasione in uno studio di registrazione, si pone l'obiettivo di innalzare la multicolore sperimentazione sonora del trio teutonico in librazioni ancor più oniriche di quelle degli esordi: la concretezza dei beats e delle linee di basso (si prenda "Krk Blues" a esempio) è infatti in eterna tensione con la rilassante pacatezza delle voci e con le liquide atmosfere prodotte dai sintetizzatori, che ammantano ogni traccia di un'aria d'ultraterrena leggerezza.

Barlumi di fascino affiorano lungo la tracklist: una "Oh Brother", che parte rumorosa e arrabbiata per sciogliersi temporaneamente nella dolcezza di note slegate ai synth; i romantici anacronismi di "21st Century Tale", che sembra quasi opera di un Washed Out meno saturo ma ugualmente gioviale; l'innegabile evocatività del penetrante beat e delle sussurrate vocals di "Hold On". "Mars Etc." è però funestato da voci che, escluso qualche piccolo frangente, rimangono per lo più tremendamente piatte e anche invero lievemente stonate, da un mixing che lascia spesso suoni fin troppo plasticosi in primo piano e spinge le chitarre sullo sfondo traendo da esse per lo più un fastidioso rumore di fondo. E, in fondo, da una desolante, insipida vacuità che l'intera corrente di indie-elettronica dreamy non riuscirà forse mai a scrollarsi di dosso.



01 Far Away Sun
02 Perry
03 Vampire Song
04 Oh Brother
05 The Door
06 21St Century Tale
07 Hold On
08 Blabla Theory
09 Krk Blues
10 Mad As Hell
11 Ruth The Communist

LiveReport
Firenze Rocks 2019 - Day 1: Tool & more - Firenze 13/06/19

Recensione
Baroness - Gold & Grey

Intervista
Satan Takes a Holiday: Fred Burman

Speciale
La profonditÓ strafottente dei Tool

Intervista
Crazy Lixx: Danny Rexon

Intervista
Dinosaur Pile-Up: Matt Bigland