Within Temptation
An Acoustic Night At The Theatre

2009, Sony/BMG
Gothic

Un live acustico per ricordarci che esistono anche loro. Come se ce ne fosse bisogno...
Recensione di Fabio Rigamonti - Pubblicata in data: 30/10/09

Novembre 2008: un anno fa, i Within Temptation annunciarono dodici mesi di stop per consentire alla cantante Sharon Den Adel di poter partorire il suo secondo figlio, nonché ai restanti membri della band di poter eventualmente riposarsi, consolidare i propri piani familiari e sviluppare i propri progetti solisti. Una richiesta più che lecita: i Within Temptation, prima di essere musicisti di successo, sono delle persone, possiedono una genuinità di fondo che, da oltre dieci anni oramai, mi fa apprezzare ed amare alla follia la formazione olandese… ma valla tu a spiegare ad una Sony/BMG questa cosa! L’etichetta, forte del crescente successo ottenuto dalla band in seguito alla release di “Mother Earth”, temeva che il cosiddetto pubblico di massa, durante questo anno e mezzo di silenzio, potesse dimenticarsi di questo nome, quindi occorreva correre ai ripari con qualcosa… Già, ma cosa? I Within Temptation sono una band nota per donare ai propri fan senza risparmiarsi, confezionando prodotti completi, di assoluta eccellenza, senza lasciare dietro di loro “mucchi d’ossa” da utilizzare in caso di bisogno. Eppure ci doveva essere qualcosa di pubblicabile che suonasse sufficientemente credibile… ma certo! Il tour teatrale effettuato durante l’autunno 2008, un tour che aveva, come scopo, la riproposizione di tutto il repertorio “lento e tranquillo” della band, in un contesto, quello teatrale, decisamente inusuale per loro (per chi non lo sapesse: lo svolgimento del tour si è comunque limitato alla sola Olanda).

Perfetto, nulla in contrario da parte mia: un bel DVD+doppio cd sotto le feste può andare più che bene! Ma… aspettate un secondo: un cd solo? A prezzo pieno? Undici pezzi dal tour ed un inedito che è praticamente uno sfacciato manifesto di un’operazione di taglia-incolla tratto da varie registrazioni effettuate lungo tutto il tour teatrale? Ma stiamo scherzando?!?! Signori, non capisco davvero la necessità di questo "An Acoustic Night At The Theatre", che neppure dal punto di vista del collezionismo ha molto senso, visto che se già possedete “Black Symphony”, con la scusa che i Within Temptation hanno proposto un mini-set acustico anche in quell'occasione, avete già in mano tre pezzi della scaletta (comprensiva di “Somewhere” cantata con Anneke van Giersbergen, riproposta addirittura due volte negli extra del dvd!), per non parlare del fatto che, qualora aveste raccolto un po’ di singoli, allora la scaletta di questo album la conoscereste praticamente tutta.

Però c’è un inedito. Beh, mi dispiace ammettere che anche “Utopia” è una canzone fondamentalmente inutile come tutto questo cd, un duetto con Chris Jones (cantante rock-country che Sharon ha incontrato mentre stava incidendo la hit “In & Out Of Love” del noto DJ Armin Van Buuren) che si risolve in una ballata zuccherosissima, oserei dire Sanremese, che nulla mantiene della malinconia che da sempre contraddistingue i pezzi lenti firmati Within Temptation, anche quelli più commerciali e spudorati come “All I Need” e “Forgiven”, nonché la già citata “Memories”.

Non è tuttavia una disfatta su tutti i fronti: l’incredibile voce di Sharon Den Adel è sempre presente, e in versione live quella donna non perde un decimo della resa che ha in studio. Inoltre in sede di arrangiamento si è mitigato, durante il tour teatrale, ad uno dei difetti dei Nostri, ovvero l'assurda convinzione che tutto il loro repertorio sia “acusticizzabile”, per cui anche canzoni impossibili da rendere intimamente come “Stand My Ground” e “What Have You Done” in questo cd non suonano poi così male (perlomeno, sono prive di quell’aurea spagnoleggiante che ogni buon pezzo rock assume quando viene reso acustico senza un più che intenso lavoro di arrangiamento alle spalle).

In virtù di questi motivi mi sento di allargare di mezzo voto la valutazione di un cd che, ribadisco, è, fondamentalmente inutile. Se proprio volete procurarvi un live dei Within Temptation, dovete prima fare vostri i tre boxset da due DVD (e doppi cd, se ancora li trovate) dei tour di “Mother Earth”, “The Silent Force” ed il già citato “Black Symphony”. Se invece possedete già tutto questo materiale e volete completare la collezione: fate benissimo! ...Ma aspettate almeno che il prezzo di questo cd scenda ad un onesto 10 Euro! Mica lo vorrete pagare quanto uno dei boxset che vi ho elencato sopra, vero?  



LiveReport
Pixies - UK & Europe Tour 2019 - Bologna 11/10/19

Recensione
Nick Cave & The Bad Seeds - Ghosteen

Videointervista
Lacuna Coil: Cristina Scabbia, Andrea Ferro

Recensione
Lacuna Coil - Black Anima

Recensione
Helloween - United Alive

Intervista
Johnny Marr: Johnny Marr