AAVV
Swedish Death Metal

2009, Index Verlag
Death Metal

Recensione di Riccardo Calanca - Pubblicata in data: 01/07/09

Swedish Death Metal. Una definizione molto in voga, un tipo di musica che, esplosa agli inizi degli anni 90 in Scandinavia, si è fatta strada fino ad assumere i contorni di un vero e proprio genere, oggi molto amato e molto diffuso. Ma che cos’è davvero lo Swedish? Chi lo ha inventato e in che periodo? Come si è sviluppato? Perchè ha avuto questo grande successo? Queste e altre domande sono alla base di una super compilation dall’ovvio titolo “Swedish Death Metal” curata da Daniel Ekeroth (ex membro degli svedesi Insision). Ma non finisce qui, infatti, la raccolta viene accompagnata dal più esauriente libro sulla scena Swedish, una sorta di enciclopedia che raccoglie tutti i gruppi più importanti, vecchie interviste, dichiarazioni inedite da parte di personaggi di culto, tutta la storia che c’è da sapere, insomma, un monumentale vademecum sui chi, cosa, come, dove, quando e perché!
 
Senza dubbio, Ekeroth ha svolto un buon lavoro sulla carta e se volete acquistare il prodotto (in lingua inglese) non troverete difficoltà data la sua facile reperibilità. Ma andiamo ad analizzare la compilation in questione, composta da tre dischi da sessanta minuti ciascuno. Sinceramente mi aspettavo molto di meglio. La maggior parte dei brani contenuti appartiene a gruppi quasi totalmente sconosciuti, con registrazioni che rasentano lo zero, noiosi, insulsi. Dato che io non c’ero in Svezia alla fine degli anni 80, non oso mettere in dubbio l’appartenenza di questi gruppi ad una scena ancora in fase embrionale, ma mi sento di mettere in dubbio l’importanza di gruppi come Macrodex, Uncanny, Necrony, Desultory (e decine di altri) per quanto riguarda lo sviluppo del vero Swedish Death Metal.

Non fraintendiamo, i gruppi contenuti nella compilation fanno parte della scena primordiale, Ekeroth va alla ricerca delle origini del genere, e non troverete mai brani appartenenti a “Clandestine” o “Storm Of The Lights Bane” o ad altri masterpiece che hanno permesso allo Swedish di conquistare la scena e il mercato musicale estremo. La maggiorparte dei brani è presa da demotape inascoltabili e di discutibile valore per quanto riguarda la definizione musicale di “Swedish” come (quasi) tutti la conosciamo oggi.

Come ho anticipato, la raccolta è divisa in tre dischi. Nel primo sono inseriti solo brani appartenenti a demo ormai introvabili e molti dei quali inascoltabili. Pochi grandi nomi come Nihilist, Carnage, Grave e Dismember accompagnano una serie di gruppi che io non ho mai sentito: Obscurity, Putrefaction, Sorcery, Tribulation, Afflicted Convulsion, Desultory... Il livello è abbastanza scarso...

Nel secondo disco Ekeroth si spinge un pò più in là e ci regala gli unici brani degni di nota, immersi in un calderone di robaccia tirata fuori da mini Ep, promo, vecchie compilation. Sto parlando di pezzi come "Black Horizons", "Override the Overture", "Into The Grave", "Before the Creation" e "Still Fucking Dead". Il livello viene rialzato, ma solo parzialmente, per poi sprofondare nel terzo, noiosissimo capitolo che raccoglie brani presi come al solito da demotape e Ep di gruppi altamente sconosciuti e di scarso valore, in un putrido guazzabuglio dove si salvano solo gli Evocation.

Dunque, giungo alle conclusioni. "Swedish Death Metal" va preso con le pinze. Il libro è sicuramente ben fatto e ben organizzato, parte dalle origini e arriva alla scena odierna, con tante, infinite curiosità e notizie che un appassionato del genere non può che apprezzare. La compilation vuole scavare nelle origini, con il risultato di annoiare a morte, se non fosse per quei pochi capolavori che tuttavia non bastano a rialzare le sorti di un prodotto mediocre e noioso. A mio parere, non si può fare una compilation “Swedish” e non inserire nemmeno un brano da “Left Hand Path” o da “Once Sent From The Golden Hall”, che comunque fanno parte delle origini e hanno contribuito in maniera colossale al sound Swedish!

Qui ci sono lacune gravissime che affossano il prodotto e mi lasciano perplesso: dove sono gli Hypocrisy? E i Centinex? Per non parlare di gruppi fondamentali come In Flames e Dark Tranquillity. Vorrei premiare l’idea di Ekeroth, concedo una sufficienza che forse non si merita, perchè mi metto nei panni di un ragazzo volenteroso che si approccia allo Swedish: acquista questa compilation e si fa un’idea sostanzialmente distorta. Forse sono solo puntidi vista, ma a me non convince. Poteva, anzi doveva, essere fatto molto ma molto meglio.



CD1:
01.Mefisto: Missing in Action (from the demo tape “Megalomania”, 1986)
02.Obscurity: Demented (from the demo tape “Damnations Pride”, 1987)
03.Corpse: Rise Again (from the demo tape “Black Dawn”, 1987)
04.Merciless: Souls of the Dead (from the demo tape “Realm of the Dark”, 1988)
05.Morbid: Wings of Funeral (from the demo tape “December Moon”, 1987)
06.Nihilist: Abnormally Deceased (from the demo tape “Only Shreds Remain”, 1988)
07.Putrefaction: Putrefaction Remains (from the demo tape “Painful Death”, 1989)
08.Carnage: Torn Apart (from the demo tape “Infestation of Evil”, 1989)
09.Therion: Megalomania (from the demo tape “Beyond the Darkest Veils of Inner Wickedness”, 1989)
10.Carbonized: Final Chapter (from the demo tape “Au-To-Dafe“, 1989)
11.Expulsion: Darkside (from the demo tape “Veiled in the Mists of Mystery”, 1989)
12.Grave: Brutally Deceased (from the demo tape “Anatomia Corporis Humani”, 1989)
13.Sorcery: Descend to the Ashes (from the demo tape “Unholy Crusade”, 1989)
14.Tribulation: Irrevocable Act (from the demo tape “Void of Compassion”, 1990)
15.Afflicted Convulsion: Consumed In Flames (from the demo tape “Beyond Redemption”, 1990)
16.Dismember: Dismembered (from the demo tape “Reborn in Blasphemy”, 1990)
17.Desultory: The Chill Within (from the demo tape “Death Unfolds”, 1990)
18.Grotesque: Submit to Death (from the 12” EP “Incantation”, 1990)

 

CD2:
01.Entombed: But Life Goes On (from the demo tape “But Life Goes On”, 1989)
02.Nirvana 2002: Mourning (from the compilation “Projections of a Stained Mind”, 1991)
03.General Surgery: Slithering Maceration of Ulcerous Facial Tissue (from the 7” EP “Necrology”, 1991)
04.Dismember: Override of the Overture (from the album “Like an Ever Flowing Stream”, 1991)
05.Grave: Into the Grave (from the album “Into the Grave”, 1991)
06.Unleashed: Before the Creation (from the album “Where No Life Dwells”, 1991)
07.Tiamat: Ancient Entity (from the album “The Astral Sleep”, 1991)
08.Carbonized: Recarbonized (from the album “For the Security”, 1991)
09.At The Gates: City of Screaming Statues (from the EP “Gardens of Grief”, 1991)
10.Liers In Wait: Bleeding Shrines of Stone (from the EP “Spiritually Uncontrolled Art”, 1992)
11.Edge Of Sanity: Enigma (from the album “Unorthodox”, 1992)
12.Cemetary: Nightmare Lake (from the album “An Evil Shade of Grey”, 1992)
13.Therion: Symphony of the Dead (from the album “Beyond Sanctorum”, 1992)
14.Afflicted: Tidings from the Blue Sphere (from the album “Prodigal Sun”, 1992)
15.Marduk: Still Fucking Dead (Here’s No Peace) (from the album “Dark Endless”, 1992)
16.Dissection: Black Horizons (from the album “The Somberlain”, 1993)

 

CD3:
01.Evocation: Through the Darkened Peril (from the demo tape “The Ancient Gate”, 1992)
02.Séance: Reincarnage (from the demo tape “Levitised Spirit”, 1991)
03.Toxaemia: Beyond The Realm (from the 7” EP “Toxaemia”, 1990)
04.Furbowl: Shark Heaven (from the demo tape “The Nightfall of Your Heart”, 1991)
05.Suffer: Human Flesh (from the demo tape “Manifestation of God”, 1991)
06.Traumatic: A Perfect Night to Masturbate (from the demo tape “A Perfect Night to Masturbate”, 1991)
07.Macrodex: Necrophilicide (from the demo tape “Remains of a Lost Life”, 1990)
08.House Of Usher Rather Black (from the 7” EP “On the Very Verge”, 1991)
09.Crypt Of Kerberos: The Ancient War (from the 7” EP “Cyclone of Insanity”, 1992)
10.Eternal Darkness: Psychopath (from the 7” EP “Doomed”, 1992)
11.Interment: Morbid Death (from the demo tape “Where Death Will Increase”, 1991)
12.Uncanny: Transportation to the Uncanny (from the demo tape “Transportation to the Uncanny”, 1991)
13.S. G. R.: Die in Agony (from the demo tape “Massdevastation”, 1992)
14.Sarcasm: In Hate … (from the demo tape “In Hate …”, 1992)
15.Crematory: Enshrouded (in the River of Eternity) (from the demo tape “Netherworlds of the Mind”, 1992)
16.Necrony: Under the Black Soil (from the “Promo-Tape 93–94”, 1994)

Intervista
Opeth: Fredrik Åkesson

Speciale
ESCLUSIVA: ascolta lo streaming di "Il Primo Uomo Sulla Luna"

LiveReport
Nightwish - Decades World Tour - Assago (MI) 04/12/18

Speciale
ESCLUSIVA: ascolta lo streaming de "Il Vento"

Speciale
PREMIERE: guarda il video di "Nowhere Latitude"

Speciale
ESCLUSIVA: ascolta lo streaming di "Handle With Care"