Battle Dagorath
Eternal Throne [Reissue]

2009, Cold Dimensions
Black Metal

Recensione di Stefano Risso - Pubblicata in data: 10/06/09

Ci sono dischi fatti per viaggiare e dischi che ci riportano sulla terraferma. Album che ci ricordano che le cose semplici, quando fatte bene, sono sempre le migliori. “Eternal Throne”, il debutto degli americani Battle Dagorath è qui a dimostrarcelo ancora una volta.

Dico questo perché l'album in questione è puro e semplice black metal, freddo, tagliente, devastante, e disturbante, proprio come da tradizione. Se vi sembra poco, vi invito ad ascoltare le lunghe tracce di “Eternal Throne” e probabilmente cambierete idea. Sì perché, contrariamente a quanto ci si poteva aspettare, i nostri non seguono la corrente americana del black, ma si rifanno allo stile minimale dei primi anni novanta, mettendo in piedi una sorta di enciclopedia del genere, andando a toccare ogni particolare di questa musica. La cosa che fortunatamente salva i ragazzi da una semplice operazione copia/incolla, è l'ispirazione, la sensibilità con cui si snodano i brani, quello spirito particolare che aleggia inconfondibile e che riesce a tenere incollati gli ascoltatori, nonostante la proposta sia probabilmente più lunga del dovuto (circa un'ora di musica).

Sin dalla copertina, si può capire l'aria che tira in “Eternal Throne”: montagne innevate, cieli sconfinati, natura, spiritualità, insieme ai riferimenti tolkieniani dei testi. Tutto quanto riportato fedelmente in musica, con una produzione sporca, dal riffing minimale, poche (ma buone) variazioni, tanta energia e tanto trasporto, soprattutto grazie alla buonissima componente ambient, che rende più etereo e magico lo svolgimento. È davvero un piacere ascoltare al giorno d'oggi un album del genere, volutamente rivolto al passato, eppure così fresco e genuino, a dimostrazione che le mode passano, ma la grande musica resta.

Un'uscita rivolta solo agli appassionati nostalgici, per tutti gli altri consiglio di starne alla larga.



01.Dämmerstunde (Einklang)

02.Dead Eyes of the Moon    

03.Ruin Upon the Mountainside    

04.The Dark Fire, the Black Gate    

05.The Marching Shadows of Eternal Death    

06.Under the Warlord Spell

07.Carn Dûm

08.In the Forest of Frozen Darkness    

09.Archetyp des Schicksals (Ausklang)

 

Recensione
Alter Bridge - Walk The Sky

LiveReport
Volbeat - Rewind, Replay, Rebound World Tour - Milano 14/10/19

LiveReport
Pixies - UK & Europe Tour 2019 - Bologna 11/10/19

Recensione
Nick Cave & The Bad Seeds - Ghosteen

Videointervista
Lacuna Coil: Cristina Scabbia, Andrea Ferro

Recensione
Lacuna Coil - Black Anima