Vader
Welcome To The Morbid Reich

2011, Nuclear Blast
Death Metal

Recensione di Stefano Risso - Pubblicata in data: 30/08/11

Nuovo album per i Vader, istituzione polacca del death metal. Il nono parto in studio, intitolato “Welcome To The Morbid Reich”, vede l'ennesima rivoluzione della line-up, col solo frontman Peter a dettare la solida continuità stilistica del combo.

Rivoluzione dei membri ma non perdita di competitività, anzi, “Welcome To The Morbid Reich” è una delle migliori produzioni recenti dei polacchi, risollevando il livello dopo il precedente, passabile, “Necropolis”. Zero innovazioni, zero novità, i Vader ripropongono fedelmente il loro stile di sempre, in una veste di rinnovata ispirazione, con un lotto di pezzi davvero convincenti, tirati e distruttivi. Il buon Peter a questa tornata ha dato il meglio per confezionare una tracklist snella, dal minutaggio contenuto, energica, fluida, con tutte le caratteristiche proprie dei polacchi messe bene in evidenza e pompate alla grande.

Descrivere il sound dei Vader sarebbe quasi una perdita di tempo, vista la lunga militanza e le incessanti tournée a cui si sottopongono i nostri, ma se siete alla ricerca di un death metal di stampo polacco, quindi essenzialmente molto diretto e quadrato, con una forte componente thrash, assoli slayeriani e sferzate di blast beat fulminei, “Welcome To The Morbid Reich” è il disco che fa per voi. Pochissimi cali di tono, tanti momenti esaltanti in cui non si fa fatica a lasciarsi andare in headbanging sfrenati, rapiti dai break groovy e dalle ripartenze mozzafiato tipiche dei nostri.

Un disco solido, avaro di novità (a eccezione di un piccolo ritorno alle tastiere di “Impressions In Blood” per introdurre alcuni pezzi), per altro non attese, ma che si lascia ascoltare con piacere. E per una band che è entrata di diritto nella storia del genere non si può chiedere di più.



01.Ultima Thule

02.Return to the Morbid Reich

03.The Black Eye

04.Come and See My Sacrifice

05.Only Hell Knows

06.I Am Who Feasts Upon Your Soul

07.Don't Rip the Beast's Heart Out

08.I Had a Dream…

09.Lord of Thorns

10.Decapitated Saints

11.They Are Coming…

12.Black Velvet and Skulls of Steel

LiveReport
Pixies - UK & Europe Tour 2019 - Bologna 11/10/19

Recensione
Nick Cave & The Bad Seeds - Ghosteen

Videointervista
Lacuna Coil: Cristina Scabbia, Andrea Ferro

Recensione
Lacuna Coil - Black Anima

Recensione
Helloween - United Alive

Intervista
Johnny Marr: Johnny Marr