Masterplan
Time To Be King

2010, AFM Records
Power Metal

I Masterplan pretendono il trono. Sarà finalmente giunta l'ora?
Recensione di Davide Panzeri - Pubblicata in data: 20/05/10

Time To Be King”, è ora di diventare Re. Così recita in pompa magna il proclama che campeggia sprezzante e quasi arrogante sulla copertina del nuovo full-lenght dei power metaller Masterplan. Quarto album e ritorno alle origini per coloro i quali sono stati, per diverso tempo, considerati una delle innovazioni più interessanti nel campo melodic/power.
Come dimenticare l’esplosivo esordio di Roland Grapow (ex-Helloween) e soci? Quel “Masterplan” che ha preso violentemente Jorn Lande per i capelli, per porlo sugli scudi di fronte alla platea metal mondiale. Quella voce così caratteristica, sporca ed energica, che si fonde e s'incastra meravigliosamente con la musica made in Grapow.
L’enorme successo ha permesso ai nostri eroi di produrre, due anni più tardi, “Aeronautics”, secondo album della band, che seppur acclamato dalla critica e dai fan, segna in modo brutale una svolta radicale. Jorn, ormai marchio di distinzione del prodotto Masterplan, decide di lasciare il gruppo, lasciando sgomenti i numerosi fan. Al suo posto, arriva Mike DiMeo (Riot/The Lizards) che contribuisce alla storia del quintetto registrando l’inespresso “MKII2". È chiaro e lampante che però all'album manca qualcosa: incisività, carisma, cuore e passione sono assenti ingiustificati e il cd finisce quindi per passare velocemente nel dimenticatoio.
Si giunge infine al 2009, dove le persistenti voci che danno sulla via del ritorno il biondissimo Jorn trovano finalmente fondamento. Lande si riunisce ai suoi ex-colleghi per riprendere esattamente dove avevano interrotto.

L’intenzione con “Time To Be King” è quella di rendere omaggio al passato e al tempo stesso innovare e guardare avanti, facendo però maggiormente attenzione ai dettagli in fase di rifinitura, per fornire un album ad alta carica energetica e di impatto immediato.
L’obiettivo è largamente raggiunto. L’alchimia e la magia che si erano create nei primi due album, le ritroviamo tali e quali anche in questo lavoro. L’inconfondibile voce di Lande (che ormai tutti noi conosciamo, grazie anche al progetto di quel folle/genio di Tobias Sammett) non stanca, non annoia, non delude e non sbaglia mai. Le chitarre di Grapow sono al contempo dure e morbide, melodiose e accattivanti, le tastiere di Axel Mackenrott, pur non essendo mai incisive, permeano e sostengono con vivacità, assieme al basso di Jan S. Eckert e le percussioni del potente Mike Terrana, tutte le dieci tracce dell’album (undici per l’edizione limitata).
Come di consueto, brani più frizzanti, briosi e rapidi come “Fiddle Of Time”, “Far From The End Of The World”, “The Sun Is In Your Hands”  si alternano a mid-tempo di forte stampo classico quali “Blow Your Winds”, “The Black One” e “Time To Be King”.
Inoltre, non esistono vere e proprie ballad nel vero senso del termine. L’unica a quasi definirsi tale è “Lonely Winds Of War”, che mantiene però un certo distacco dalla canzoni strappalacrime e soavi che spesso sentiamo in album di matrice power.
Sorpresa del disco è “Blue Europa”, giudicata dal sottoscritto la migliore, che tenta a modo suo di aprire la mente alla popolazione europea (arduo compito, visto il mezzo col quale viene diramato il messaggio) in modo che possa davvero sentirsi unita, parte di qualcosa e non solo economicamente.

Il ritorno è compiuto, il trono è dinanzi a loro, pronto per essere occupato. È giunta l’ora dell' incoronazione, it is time to be king.



01.Fiddle Of Time
02.Blow Your Winds
03.Far From The End Of The World
04.Time To Be King
05.Lonely Winds Of War
06.Te Dark Road
07.The Sun Is In Your Hands
08.The Black One
09.Blue Europa
10.Under The Moon

Intervista
Tyler Bryant & The Shakedown: Tyler Bryant

LiveReport
Nick Mason's Saucerful Of Secrets - Roma Summer Fest 2019 - Roma 16/07/19

LiveReport
Muse - "Simulation Theory" World Tour - Milano 13/07/19

LiveReport
Rock The Castle 2019 - Day 3: Slayer and more - Villafranca di Verona 07/07/19

LiveReport
Rock The Castle 2019 - Day 2: Slash feat Myles Kennedy & The Conspirators and more - Villafranca di Verona (VR) 06/07/19

LiveReport
Rock The Castle 2019 - Day 1: Dream Theater and more - Villafranca di Verona (VR) 05/07/19