Ef
Delusions Of Grandeur [EP]

2012, Pelagic Records
Post Rock

Recensione di Marco Belafatti - Pubblicata in data: 12/11/12

Se i precedenti “Give Me Beauty... Or Give Me Death!” (2006), “I Am Responsible” (2008) e “Mourning Golden Morning” (2010) avevano mostrano le buone capacità degli Ef nel camminare sulla sottile linea di confine che separa la scena “post” (il continuo dilatarsi dei tempi, i dolci riverberi delle chitarre, la materia amniotica di arrangiamenti in costante crescendo) dal più canonico indie rock di scuola anglosassone (merito delle vocals melliflue di Tomas Torsson), il nuovo EP “Delusions Of Grandeur” raccoglie una sfida ancora più ardua. L'intento è quello di “dare in pasto” ad un pubblico meno ristretto le sonorità malinconiche del quintetto svedese; e la lungimirante Pelagic Records, in questo caso, ci ha visto proprio giusto, considerando che i papabili fruitori di questa musica sono gli stessi che hanno versato lacrime di commozione sulle ultime fatiche discografiche di casa Gregor Samsa e Mono, oppure quelli che hanno storto il naso di fronte all'involuzione ambient dei Sigur Rós di “Valtari”.

L'inciso in esame si snoda attraverso quattro tracce dalla durata non particolarmente contenuta; purtroppo la title-track e i due movimenti centrali di “Fem” appaiono avari di sussulti, ma basta ascoltare la suite conclusiva “I Never Felt Like This Before” per scoperchiare il pathos che nelle tracce precedenti faceva soltanto capolino. Delicati movimenti d'archi, fraseggi di chitarra ed un consueto climax finale faranno aumentare i battiti dei cuori di coloro che in questi undici minuti ritroveranno la genuinità di un genere che, dopo essersi imposto negli anni '90 per la propria originalità, ha consolidato la propria estetica nel nome dell'emozione più intima.

Certo, lo spazio per le sorprese in questo panorama è diventato minuscolo, e non è detto che per gli Ef sarà facile riuscire ad emergere. Tuttavia, questo nuovo sodalizio potrebbe rappresentare la chiave di svolta per una band che ha tutta l'aria di avere ancora parecchie cose da dire (ricordiamo che i proprietari dell'etichetta sono i geniali The Ocean, e che dietro al mixaggio e al mastering di “Delusions Of Grandeur” abbiamo Magnus Lindberg dei Cult of Luna - chi non li conosce faccia pubblica ammenda). Attendiamo fiduciosi.



01. Delusions Of Grandeur
02. Fem:01
03. Fem:02
04. I Never Felt Like This Before

LiveReport
Loud And Proud Fest - Paderno Dugnano (MI) 09/11/19

LiveReport
Opeth - In Cauda Venenum Tour - Milano 09/11/19

LiveReport
Jethro Tull - 50 Anniversary Tour - Roma 07/11/19

Speciale
Quiet Riot: Hollywood Cowboys

Intervista
Blind Guardian Twilight Orchestra: André Olbrich

Recensione
Blind Guardian Twilight Orchestra - Legacy Of The Dark Lands