Earthship
Iron Chest

2012, Pelagic Records
Sludge

Recensione di Lorenzo Brignoli - Pubblicata in data: 05/11/12

I berlinesi Earthship, già al secondo disco in meno di due anni, appartengono a quello che sicuramente è tra i generi più popolari e prolifici degli ultimi anni, sto parlando di quel “progressive sludge” che grazie agli ottimi album pubblicati tra gli altri da Baroness e The Ocean ha acquisito una popolarità crescente sia in Europa che Oltreoceano.

Quando si fa parte di un genere in espansione il rischio è quello di sembrare come tutti gli altri ed essere destinati all’oblio appena il genere non sarà più sulla cresta dell’onda; fortunatamente ai nostri non manca la personalità per poter proporre qualcosa di originale e fresco, con il giusto groove da headbanging (alla Bison BC se vogliamo, sentitevi ad esempio la traccia conclusiva “Teal Trail”) e melodie accattivanti e psichedeliche: la quarta traccia, “Boundless Void”, è tra le dimostrazioni più calzanti in questo caso.

I tedeschi sfoderano una certa bravura nel mescolare ingredienti non facili da bilanciare tra loro: l’uso di growl e cori è ben alternato, allo stesso modo i passaggi dai momenti più cupi/down-tempo a quelli più melodici e progressivi sono gestiti intelligentemente. Le influenze di altri gruppi (su tutti direi gli americani Baroness) sono percepibili anche da un non esperto (come il sottoscritto) del genere, ciò nonostante non si ha affatto la sensazione di trovarsi davanti al clone di turno. Il sound degli Earthship ha decisamente una propria impronta, talvolta un po’ rude nei suoi momenti più ritmici e “oscuri” talvolta garbato, quando le melodie e i cori fanno la loro comparsa, un po’ come un naturale alternarsi tra oscurità e luce.

La cosa più importante tuttavia è che “Iron Chest” scorre con scioltezza in tutti i 42 minuti della sua durata, e questo non è cosa da poco. Quindi teniamo d’occhio quindi questi simpatici barbuti tedesconi, perchè le qualità per un ulteriore salto di qualità in futuro ci sono tutte.



01. Old Widow's Gloom

02. Athena

03. Iron Chest

04. Boundless Void

05. Eyes in the Night

06. Brimstone

07. Catharsis

08. Silver Decay

09. Shattered

10. Teal Trail

LiveReport
Loud And Proud Fest - Paderno Dugnano (MI) 09/11/19

LiveReport
Opeth - In Cauda Venenum Tour - Milano 09/11/19

LiveReport
Jethro Tull - 50 Anniversary Tour - Roma 07/11/19

Speciale
Quiet Riot - Hollywood Cowboys

Speciale
Foals - Everything Not Saved Will Be Lost Part 2

Intervista
Blind Guardian Twilight Orchestra: André Olbrich