The Moon and the Nightspirit
Holdrejtek

2014, Prophecy/Auerbach
Neo-Folk

Recensione di Gaetano Loffredo - Pubblicata in data: 26/09/14

Luna e spirito della notte si incontrano nuovamente dentro il raffinato spartito disegnato da Agnes e Mihaly, duo ungherese tra i più conosciuti, e con pieno merito vista la qualità del loro repertorio, del panorama neo-folk europeo.
Il quinto disco dei The Moon And The Nightspirit si  fonde su basi solide: la firma di un nuovo contratto con l’eccezionale etichetta tedesca Prophecy Productions/Auerbach e il ritorno alle sonorità che fecero grandi il primo e il secondo disco, “Of Dreams And Fables Untold” e “Regõ Rejtem”.
Proprio quest’ultimo è l’elemento principe che aveva tolto spessore ad “Ösforrás” e in parte anche al suo successore, Mohalepte, anche se in realtà entrambi non sembravano essere così ispirati come al contrario accadeva con l’esordio discografico.

La storia non si ripeterà perché Holdrejtek, pur mantenendo una bassissima velocità di crociera che non sempre aiuta a mantenere alta la tensione durante il suo tragitto, risulta essere molto ispirato nelle melodie, armonioso negli arrangiamenti ed estremamente compatto. Il disco sembra studiato come se i nove pezzi presenti siano un'unica canzone, celebrativa della tradizione pagana come da consuetudine. Novità sostanziali, tolto un cambiamento di rotta con sonorità molto meno improntate su quelle orientali, non ce ne sono, l’album scivola via con una certa naturalezza grazie anche alla gran classe che Mihaly ripone nell’uso ragionato degli strumenti principali: il violino e la chitarra acustica. Agnes si cimenterà nuovamente con una lunga serie di eterei vocalizzi, cercando un costante equilibrio tra voce, musica e spirito della natura, elementi che si fonderanno per dare vita ad un corpo unico.

Bello, intenso, misterioso, gratificante. Holdrejtek è un’esperienza sonora adatta a chi è già abituato ad un genere d’èlite come questo, altrimenti arduo da metabolizzare. E’ come dar voce a notte e luna e ascoltarne i lamenti e i sussurri, in pace con se stessi e in pace col mondo.



01.Mohaszentély
02.Égnyitó
03.Magban Alvó
04.Bolyongó
05.Mikrokozmosz pt. 1
06.Tavaszhozó
07.Mikrokozmosz pt. 2
08.Álomszövo
09.Holdrejtek

Intervista
Steven Wilson: Steven Wilson

Speciale
PREMIERE: ascolta "Novacaine" il nuovo singolo dei 10 Years

Speciale
PREMIERE: guarda il video di "Gutter Ballet" interpretata dai Cryptex

LiveReport
Wacken Open Air 2017 - Wacken 03/08/17

Recensione
Judas Priest - Sin After Sin

Speciale
Le Sirene dei Nightwish