NervoChaos
Nyctophilia

2017, Greyhaze Records
Death Metal

"Nyctophilia" è un album monotono, poco ispirato e, cosa ancora più grave, privo di idee e di sostanza
Recensione di Federico Falcone - Pubblicata in data: 01/05/17

Nati nel lontano 1996, i brasiliani Nervochaos fanno il loro ritorno sulle scene con "Nyctophilia", album composto da 13 tracce di puro thrash/death metal, registrato presso gli Alpha Omega Studio di Como.

 

Il disco in questione, prodotto e mixato da Alex Azzali, è, inoltre, il primo realizzato con la nuova line up che vede Lauro "Nightrealm" alla voce/chitarra, Cherry al chitarra, Thiago "Anduscias" al basso, e Edu Lane alla batteria (l'unico membro rimasto della formazione originale). La band, devota al regno dell'occulto e della magia nera, mette in chiaro da subito la propria intenzione di catapultare l'ascoltatore nel mondo delle tenebre grazie a tracce come "Ad Maiorem Satanae Gloriam" e "Rites Of The 13 Cemeteries". La proposta musicale, però, pur essendo fedele a quanto partorito nell'arco di tutta la precedente discografia, è essenzialmente piatta e decisamente poco accattivante, anche in virtù di una produzione piuttosto deficitaria; particolare non da poco se consideriamo che il genere in questione fa dell'impatto sonoro uno dei principi cardine. Capisco che alcuni gruppi non abbiano interesse a sperimentare nuove sonorità o ad evolvere il proprio sound - e non c'è nulla di male - ma "Nyctophilia" è un album monotono, poco ispirato e, cosa ancora più grave, privo di idee e di sostanza.

 

Qualche buono spunto si può trovare in tracce come "Stained With Blood" o "The Midnight Hunter", ma è veramente un bottino troppo misero per pensare di raggiungere la sufficienza. Insufficienza senza appello.





01. Moloch Rise
02. Ritualistic
03. Ad Maiorem Satanae Gloriam
04. Season of the Witch
05. Waters of Chaos
06. The Midnight Hunter
07. Rites of the 13 Cemeteries
08. Vampiric Cannibal Goddess
09. Stained with Blood
10. Lord Death
11. Dead End
12. World Aborted

Speciale
Chester Bennington: "Erase all the pain till it's gone"

Speciale
Rockin’1000 Summer Camp

Speciale
Blind Guardian: Hansi Kürsch; André Olbrich

Intervista
Next To None: Max Portnoy; Mike Portnoy

Speciale
PREMIERE: guarda il video di "Bitter End"

Speciale
Kenny Wayne Shepherd Band: guarda il trailer di "Lay It On Down"