L.A. GUNS
The Missing Peace

2017, Frontiers Music
hard rock

Recensione di Marilena Ferranti - Pubblicata in data: 11/10/17

Per chi avesse avuto la fortuna di godersi l'esplosivo show dello scorso aprile al Frontiers Festival (qui il report delle due giornate) forse non servirebbero tante parole. Dal lontano 1988, attraverso uragani emotivi, fughe, riconciliazioni e innumerevoli cambi di formazione, finalmente abbiamo avuto l'onore di rivedere sullo stesso palco Philip Lewis (voce) e Tracii Guns (chitarra).

 

Il loro show era stato il migliore della giornata, mattatori assoluti in termini di stile, potenza di fuoco e carisma, per non parlare dell'attitudine e del sound. Li ritroviamo oggi, ancora increduli, con questa nuova release che comprende 12 tracks, o meglio, dodici comandamenti del rock secondo loro, seppure con qualche escamotage di troppo da vecchi lupi di palco...

 

La partenza non è delle più esaltanti, anzi, verrebbe da dire "deboluccia": "It's All The Same To Me" ha infatti un riff basico e una melodia che non entusiasma... per fortuna arriva "Speed", già presentata appunto in occasione del Festival 2017, e qui ci si aprono bene i padiglioni auricolari, con quel sound tipico delle più osannate hits alla Mötley Crüe. Peccato che per quanto la produzione sia di buona qualità, la resa su disco di una band del genere non sia nemmeno lontanamente paragonabile alla devastante energia di cui sono capaci in sede live.

 

"Drop Of A Bleach" ha un irresistibile mood retro, un po' Deep Purple, e la chitarra di Tracii detta legge, per quanto la melodia del pezzo fatichi a rimanere in testa, mentre  "Sticky Fingers" è la classica canzone che potrebbe finire nella prossima edizione di Guitar Hero "Street Rock Edition".  "Christine" è una ballad dal mood rilassato e super nostalgico, bello il solo seppure non così intenso come ci si possa aspettare da un pezzo del genere. "Baby Gotta Fever" è puro rock'n'roll, ritornello orecchiabile, ma nulla di nuovo sotto al sole... insomma i fan degli LA Guns ancora là fuori e chiunque abbia amato "Rip And Tear" o "Sex Action" probabilmente troveranno ispirazione solo in pezzi come "Speed", "Sticky Fingers" o "It's All The Same to Me", le altre tracks sono decisamente meno spettacolari per quanto piacevoli, menzione speciale per "Kill It Or Die" divertente e sfacciata, bel groove, la voce di Phil che esplode sui riffs di Tracii ci lascia immaginare i loro sguardi (probabilmente taglienti) durante un'ipotetica esibizione. 

 

Ciò che serpeggia per tutto il disco è una fastidiosa mancanza di passione, per quanto suonati magistralmente i pezzi non fanno presa nemmeno dopo tre o quattro ascolti, complice forse la scarsa varietà nella proposta che pesca nemmeno troppo velatamente in ciò che è già stato detto e fatto nel loro passato nonostante gli evidenti tentativi di dre una svolta più "moderna" al loro stile... "The Flood's The Fault Of The Rain" con quell'arpeggio di chitarra iniziale e l'andamento trascinato quasi da colonna sonora da film western risolleva notevolmente gli animi, sia per l'intensità del pezzo, sia per la bellissima scenografia che la chitarra di Tracii riesce a dipingere. "The Devil Made Me Do It" è esattamente quello che ti aspetti da un'opener ad un concerto: bombastica, cattiva, incline al sing-along, uno dei pezzi candidati a fare davvero la differenza dal vivo. "The Missing Peace" è un brano assolutamente interessante, diverso, quasi fuori contesto rispetto al resto, una piccola gemma brillante e ispirata che fa guadagnare dieci punti a una tracklist a tratti noiosa. Qui troviamo epicità, bellezza nel songwriting, un arrangiamento finemente ricamato e delle lyrics intense. Insomma tutto sommato un disco buono, ma senza fuochi d'artificio. Aspettiamo con ansia di rivederli sui nostri palchi per farci convincere di più l'11 novembre al Circolo Colony di Brescia.





01. It's All The Same To Me
02. Speed
03. A Drop Of Bleach
04. Sticky Fingers
05. Christine
06. Baby Gotta Fever
07. Kill It Or Die
08. Don't Bring A Knife To A Gunfight
09. The Flood's The Fault Of The Rain
10. The Devil Made Me Do It
11. The Missing Peace
12. Gave It All Away

LiveReport
Liam Gallagher - As You Were Tour 2017 - Manchester 16/12/17

Speciale
PREMIERE: guarda il video di "Irene"

Intervista
Rainbow: Ronnie Romero

Recensione
Linkin Park - One More Light Live

Recensione
Bruce Springsteen - The River

Speciale
Rock in Roma 2018