Accept
Restless & Live

2017, Nuclear Blast
Heavy Metal

Recensione di Eleonora Muzzi - Pubblicata in data: 15/01/17

Avete presente quelle band dalla carriera molto lunga che nel corso degli anni hanno cambiato di poco, se non per niente, il loro modo di fare musica eppure non hanno smesso di incantare migliaia se non milioni di persone sparse in giro per il mondo? Ecco, gli Accept sono tra questi. Uno dei loro grandissimi punti di forza sta nei loro live, sempre energici, potenti, incalzanti e coinvolgenti, infatti sul palco non si sprecano, donano ogni volta il 110%. Ci sono decine di band ben più giovani che in quanto a energia sul palco dovrebbero sedersi ad un concerto degli Accept con carta e penna e prendere appunti, per quanto riguarda la tenuta di palco, per dire. Ecco quindi che, per donare quella stessa energia seppur in formato casalingo, esce "Restless & Live", live album composto da registrazioni di varie date del tour del 2015, a promozione dell'ultimo LP uscito, "Blind Rage". Nello specifico le date in questione sono quella di San Pietroburgo, di Saarbrücken, Mosca, Pratteln, Hannover, Berlino, Minsk, Grenoble, Sofia, Yekaterinburg e Cracovia.


Nuclear Blast presenta ventisette tracce divise in due dischi per un totale di oltre 140 minuti di heavy metal nudo, crudo e poco altro. Frizzi e lazzi i tedeschi li lasciano ad altri, qui si parla di heavy classico e niente edulcoranti. Una brevissima intro che sfuma in "Stampede" ed è pronto il rullo compressore che asfalta l'ascoltatore dal primo minuto. Anche dal solo audio traspare quanto la band fosse in forma durante quel tour e quanto riuscisse a coinvolgere il pubblico sotto palco, basta sentire la seconda traccia del primo disco, "Stalingrad", suonata a San Pietroburgo, e il coro che si leva quando nel brano viene suonato un piccolo inserto dell'inno nazionale russo, presente anche nella versione da disco. Va bene che per i russi Stalingrado è un simbolo di cui vanno molto fieri, ma anche per i non russi, è un momento emozionante, anche se ascoltato nel tepore della propria camera da letto seduti alla propria scrivania. Il potere degli Accept è anche questo, il forte coinvolgimento che creano tra loro e i propri ascoltatori, sia in sede live che con i loro album, e questo album dal vivo ne è un distillato ad altissima gradazione alcolica, una bomba pronta ad esplodere in qualunque momento.
I due dischi scorrono che è un piacere, di fatto sono tutte esibizioni dal vivo di grande caratura con rare stonature che non si fanno nemmeno sentire più di tanto.


Dal punto di vista puramente qualitativo invece di stonature non ce ne sono, o sono molto poche e trascurabili. La qualità audio è eccellente in quasi tutti i brani presentati, l'unico che sembra avere qualche problema è "Dark Side Of My Heart", in cui i livelli non sono ottimali, la chitarra tende a sovrastare un po' troppo la voce, che si sente male, quasi ovattata. Per il resto, i suoni degli altri brani sono puliti e cristallini, anche il basso, spessissimo ridotto a mero sfondo confuso in fase di missaggio è invece pulito e sempre presente e tangibile, e non si deve nemmeno giocare troppo con equalizzazioni o bass boost particolari per sentirlo. C'è, si fa sentire di prepotenza e senza di esso l'album avrebbe un valore nettamente inferiore.
Anche nei brani dove vi è la maggior partecipazione del pubblico, suono di fondo che a volte tende a coprire quelli principali su cui le nostre orecchie dovrebbero concentrarsi di più e a confondere le idee, non si riscontrano grandi problemi di sorta. Parliamo di brani come la già citata "Stalingrad", o "Metal Heart" o la conclusiva, e ormai leggendaria, "Balls To The Wall".


In conclusione, "Restless & Live" è un prodotto di pregevole fattura, con una tracklist bella lunga che comprende tutti i più grandi successi e i fan favourite di una band che ha segnato la storia del metal tedesco che sembra fatto apposta per inserire un po' di adrenalina nella giornata tipo di chiunque lo inserisca nello stereo/lettore mp3. La mattina mentre si va al lavoro o a scuola è una botta che sveglia meglio del caffè dello studente. Provare per credere. Se fosse uscito anche solo un mese fa sarebbe stato il regalo di Natale perfetto per tutti i fan degli Accept, soprattutto in combo con il live DVD. Un ottimo live, sotto ogni punto di vista.





CD1

01. Stampede
02. Stalingrad
03. Hellfire
04. London Leatherboys
05. Living For Tonight
06. 200 Years
07. Demons Night
08. Dying Breed
09. Final Journey
10. From The Ashes We Ride
11. Losers And Winners
12. No Shelter
13. Shadow Soldiers
14. Midnight Mover

CD 2

01. Starlight
02. Restless And Wild
03. Son Of A Bitch
04. Pandemic
05. Dark Side Of My Heart
06. The Curse
07. Flash Rocking Man
08. Bulletproof
09. Fall Of The Empire
10. Fast As A Shark
11. Metal Heart
12. Teutonic Terror
13. Balls To The Wall

LiveReport
Liam Gallagher - As You Were Tour 2017 - Manchester 16/12/17

Speciale
PREMIERE: guarda il video di "Irene"

Intervista
Rainbow: Ronnie Romero

Recensione
Linkin Park - One More Light Live

Recensione
Bruce Springsteen - The River

Speciale
Rock in Roma 2018