Whitesnake
Live in 1984 - Back To The Bone [CD/DVD]

2014, Frontiers Music
Hard Rock

Recensione di Luca Ciuti - Pubblicata in data: 04/11/14

Vi avevamo già raccontato di “Slide It In” come uno dei capitoli decisivi nella carriera degli Whitesnake; un disco che a dispetto di una gestazione sofferta, riuscì a tagliare il traguardo del multiplatino, il primo in ordine di tempo nella carriera di Coverdale e soci. Niente di meglio per celebrare il trentennale dalla pubblicazione del suddetto titolo, di un bel pacchetto di live estratto dalla tourneè dell’epoca; operazione ormai molto in voga di recente specie fra i nomi “di peso”, per i fans, la solita gustosa opportunità di rivivere sensazioni e momenti ormai destinati alla storia.

“Live in 1984 - Back To The Bone” è il classico prodotto da collezione, di quelli da mettere in bella mostra nella vostra videoteca; la scelta del materiale è caduta sull’esibizione del Super-Rock Festival in Giappone, disponibile integralmente in formato video, peraltro l’ultima con Jon Lord in formazione, oltre a una serie di rari filmati provenienti dalla collezione privata di David Coverdale. Le note di copertina ci ricordano che l’esibizione principale, almeno quella in formato audio, è un bootleg, ma si tratta ovviamente di un bootleg di altissimo livello con i tutti i pro e i contro del caso: la qualità non può essere certo quella dei migliori live, ma allo stesso tempo l’effetto coinvolgimento all’ascolto è di quelli che non lasciano indifferenti e certi piccoli difetti come le chitarre che fischiano non mancheranno di rendere felici tutti quelli che sono a favore dell’autenticità a discapito della perfezione formale. Un’ottima occasione quindi per celebrare, oltre all’ultima esibizione di Lord con gli Whitesnake, anche il talento del chitarrista John Sykes, la cui presenza nel gotha del rock che conta è stata davvero troppo breve in rapporto alle sue capacità, senza dimenticare il compianto Cozy Powell e l’eclettico Neil Murray. L’unica cosa rimproverabile al prodotto è l’eccessiva ripetitività delle setlist fra un’esibizione e l’altra, ma trattandosi di esibizioni dello stesso tour, la scelta in un certo senso resta obbligata.

L’operazione di “Live in 1984 - Back To The Bone” è godibile e convincente, del resto i Whitesnake ci avevano già abituato a prodotti di un alto livello (fatta eccezione forse, per il “Live At Donington ‘90”) e questa release non fa altro che rimarcare l’importanza della band nel panorama hard rock mondiale. Rispolverare certi concetti non fa mai male ed è una autentica goduria.




DVD:
Live At Super-Rock
Gambler; Guilty of Love; Love Ain't No Stranger; Ready an' Willing; Slow an' Easy; Crying in the Rain; Guitar Solo; Soldier of Fortune; Drum Solo; Ain't No Love in the Heart of the City; Don't Break My Heart Again.

Bonus Tracks - Jon Lord’s Final Performance with Whitesnake
Medley: Gambler; Guilty of Love; Love Ain't No Stranger; Ready an' Willing.

DVD Bonus Gallery- “Slide It In Slide Show” with Rare Unseen Photos

CD:
Gambler; Guilty Of Love; Love Ain’t No Stranger; Slow An’ Easy; Walking In The Shadow Of The Blues; Ready An’ Willing; Guitar Solo; Crying In The Rain; Soldier Of Fortune.


Super Rock 84:
Love Ain’t No Stranger ; Ready An’ Willing ; Slow An’ Easy

EP Audio Track- Jon Lord’s Final Performance Whitesnake:

Medley: Gambler; Guilty of Love; Love Ain't No Stranger; Ready an' Willing

LiveReport
Liam Gallagher - As You Were Tour 2017 - Manchester 16/12/17

Speciale
PREMIERE: guarda il video di "Irene"

Intervista
Rainbow: Ronnie Romero

Recensione
Linkin Park - One More Light Live

Recensione
Bruce Springsteen - The River

Speciale
Rock in Roma 2018