Alice Cooper
Raise The Dead - Live From Wacken [CD/DVD]

2014, Eagle Rock
Hard Rock

Una serata in compagnia di Alice Cooper per rievocare gli spiriti del rock n'roll: succede solo a Wacken!
Recensione di Luca Ciuti - Pubblicata in data: 20/10/14

Da un po’ di tempo ormai l’attività dei cosiddetti “grandi vecchi” del rock n’roll sembra votata a mettere sul mercato DVD o in generale materiale video. La crisi del mercato discografico dopotutto è cosa nota e le cose da raccontare, va ammesso, sono un bel po’meno rispetto a tanti anni fa. L’avanzare degli anni spinge inevitabilmente ad aprire il libro dei ricordi, stuzzicando così la curiosità e la felicità dei fans. A neanche sei mesi dalla pubblicazione di “Super Duper”, Alice Cooper torna sul mercato degli home video con la fedele trasposizione del concerto tenuto a Wacken nell’estate del 2013. Scelta scontata, dirà qualcuno, uscire con un concerto filmato nel festival più famoso al mondo non è certo una novità e inizia a diventare ormai un copione prevedibile. Sappiamo tutti però che con Alice Cooper un concerto non è mai uguale al precedente e dopo il trionfo del 2010 con  “Theatre Of Death”, il singer americano torna a calcare i verdi prati di Wacken con uno show tutto nuovo. “Raise The Dead” non è un cliché ma un titolo da prendere alla lettera, propedeutico alla pubblicazione del suo nuovo attesissimo disco di cover. In entrambi i casi, è un vero e proprio tributo verso chi ha contribuito a fare del rock n’roll una storia da raccontare.

La folla sterminata, il crepuscolo tipicamente estivo, l’allestimento in stile Wacken Open Air  potrebbero far presagire a un prodotto identico a tanti altri già presenti sul mercato, ma quando si parla di Alice Cooper è chiaro che niente va dato per scontato. Lo show di “Raise The Dead - Live From Wacken” é idealmente diviso in tre parti: la prima vede Alice Cooper e la sua band in una veste nuda e cruda, priva di particolari effetti scenici in cui si alternano classici e materiale recente. Vincent Fournier ha dichiarato di non doversi preoccupare della musica con una band del genere alle spalle e sin dalle prime battute si capisce il perché: non stiamo parlando solo di cinque musicisti di provata esperienza senz’altro meritevoli di citazione, ma di un’autentica macchina da guerra oliata a dovere e totalmente a suo agio sul rock n’roll primordiale di classici come “Under My Wheels”, “No More Mr. Nice Guy” o “House Of Fire”. Una band che ruba persino la scena al protagonista in “Dirty Diamonds”, forse uno dei brani più esaltanti del repertorio, ormai insostituibile in sede live. “Welcome To My Nightmare” ci introduce nell’universo di Alice Cooper che tutti conosciamo, un mondo a base di horror, glam e Broadway che esplode nella litanìa di “I Love The Dead”. Nella parte conclusiva Alice regala ai giovani di Wacken un’autentica lezione di storia del rock tributando le sue origini musicali e alcuni vecchi amici, dai Doors, Hendrix, persino i Pink Floyd, ma soprattutto gli Who del vecchio amico Keith Moon con un’incendiaria versione di “My Generation” nel ricordo degli Hollywood Vampires. Con una scaletta che copre tutta la carriera, con la solita eccezione dei dischi “che nessuno ha mai ascoltato” fra gli anni ’70 e ’80, “Raise The Dead” è un modo per raccontarsi e per raccontare sotto la forma di show, cinquant’anni di storia del rock n’roll.

Alice Cooper si conferma interprete imbattuto della cultura popolare, capace di utilizzare un linguaggio universale fatto di rock n’roll e metal, cinema e Broadway, TV e commedia. Uno show pressoché impeccabile, come del resto si conviene a qualsiasi prodotto made in U.S.A. e votato al grande pubblico. Perché come dice lo stesso  Alice Cooper,  Se non riesci più scioccare il tuo pubblico, allora fallo divertire. E lui, qualunque cosa faccia, ci riesce sempre alla grande.




Speciale
PREMIERE: guarda il video di "The Arsonist" dei Von Hertzen Brothers

Intervista
Satyricon: Frost

Recensione
Foo Fighters - Concrete And Gold

Speciale
PREMIERE: guarda il video tratto dal nuovo singolo "Spectral Drum Down" degli Stage Of Reality

Speciale
Megadeth (David Ellefson)

LiveReport
Paul Weller - A Kind Revolution Tour - Bologna 10/09/17