Whitesnake
Live At Donington 1990 [DVD]

2011, Frontiers Records
Hard Rock

Il DVD del concerto di Donington dei Whitesnake non convince fino in fondo...
Recensione di Daniele Carlucci - Pubblicata in data: 14/07/11

L'uscita di “Live At Donington 1990”, ultimo CD dal vivo dei Whitesnake, è stata accompagnata da quella del relativo DVD, ma i risultati sono profondamente diversi. Infatti per il secondo nella valutazione va aggiunta la componente visiva oltre a quella sonora e purtroppo la qualità delle immagini non è neanche lontana parente di quella dell'audio.

Live At Donington 1990” è stato registrato davanti a 72.500 fan scatenati, ma la cosa quasi non si nota: le inquadrature dedicate al pubblico, che viene lasciato un po' in disparte e reso poco partecipe dalle riprese, sono una manciata e si concentrano in specifici momenti, come ad esempio il siparietto tra Coverdale e l'audience in “Ain't No Love In The Heart Of The City”. Altro aspetto discutibile, questo più tecnico, riguarda la tendenza insistente a sfumare i fotogrammi dei musicisti durante l'esecuzione dei brani, cosa che toglie continuità percettiva allo spettatore. Ma veniamo ora al vero tasto dolente, ossia la qualità delle immagini: francamente mi trovo un po' in difficoltà a dover giudicare delle sequenze video talmente scadenti, soprattutto dal momento che stiamo parlando di una pubblicazione ufficiale e non di un bootleg qualsiasi. Ed è un peccato sia perchè l'audio è invece molto buono e sia perchè i musicisti sul palco danno vita ad una performance ottima, tutta energia e tecnica, con Vandenberg e Vai sugli scudi, Sarzo e Aldridge scatenati che martellano a più non posso e Coverdale semplicemente fantastico nel momento migliore della sua carriera. Altro da aggiungere sulla bontà dello show in sè che non sia già stato scritto nella recensione del CD non c'è, perchè lo spettacolo è travolgente e trascinante, e si susseguono momenti spettacolari e intensi come l'esecuzione di “Crying In The Rain”, “Is This Love”, “Here I Go Again”, “Fool For Your Loving”, “Ain't No Love In The Heart Of The City” (splendido il duetto con il pubblico) e “Still Of The Night”.

Nel DVD oltre al concerto è contenuto anche il “making of” di “Slip Of The Tongue”, registrato negli Stati Uniti tra il Nevada e la California, in cui si possono vedere scene di vita quotidiana vissute durante la realizzazione dell'album commentate in modo divertente da Coverdale. E' inoltre presente una sezione composta da fotografie scattate durante il tour e accompagnate da “Slide It In” in sottofondo.

Nella valutazione va tenuto in considerazione sicuramente il fatto che il concerto protagonista di “Live At Donington 1990” è stato registrato più di vent'anni fa, ma a tale proposito mi sorge spontanea una domanda: c'era bisogno di allegare al CD anche il DVD, visto il suo livello non certo eccelso? La risposta potrebbe celarsi dietro la volontà di regalare ai fan del serpente bianco una rarità, ma non si può fare a meno di costatare che la qualità video, anche per l'epoca, è parecchio deludente, troppo per chi associa i Whitesnake al top in ambito hard rock.



LiveReport
Liam Gallagher - As You Were Tour 2017 - Manchester 16/12/17

Speciale
PREMIERE: guarda il video di "Irene"

Intervista
Rainbow: Ronnie Romero

Recensione
Linkin Park - One More Light Live

Recensione
Bruce Springsteen - The River

Speciale
Rock in Roma 2018