Def Leppard
Mirror Ball - Live & More

2011, Frontiers Records
Hard Rock

I Def Leppard dal vivo sono una macchina perfetta: il primo album live della loro carriera rende molto bene l'idea...
Recensione di Daniele Carlucci - Pubblicata in data: 15/06/11

Ascoltate un album in versione studio dei Def Leppard, poi recatevi direttamente ad un loro concerto, chiudete per un istante gli occhi e fate il gioco “trova le differenze”: uscirete sempre, regolarmente, sconfitti dalla sfida, perchè le disuguaglianze sono davvero minime. La band britannica vanta infatti un'invidiabile “pulizia esecutiva” live, quasi fosse accompagnata da un disco registrato in sottofondo. Esemplare in tal senso è il primissimo album dal vivo della storia ultra-trentennale dei Def Leppard, “Mirror Ball - Live & More”, composto da una ricca serie di hit che hanno illuminato la straordinaria carriera del gruppo di Sheffield, oltre a tre canzoni inedite.

Ecco allora sfilare uno dopo l'altro pezzi da 90 come “Rocket”, “Animal”, “Bringin' On the Heartbreak” (in cui Joe Elliott e il pubblico danno vita ad un duetto da brividi), “Hysteria”, “Live Bites”, “Photograph”, “Pour Some Sugar On Me” e “Rock Of Ages” (e l'elenco non finisce certo qui). Tra una perla del passato e l'altra si fanno largo anche brani appartenenti alla storia recente della band inglese (“C'Mon C'Mon”, “Nine Lives”, “Bad Actress”, “Rock On”), ma ovviamente è durante l'esecuzione delle canzoni storiche che si ha il picco di livello qualitativo e anche la massima estasi dell'audience. Come sempre la scelta dei suoni è eccellente e la prestazione sfoderata dai membri del gruppo rasenta la perfezione: i Def Leppard sono in grado di trasformare un semplice show in un evento unico e “Mirror Ball - Live & More”, registrato durante i vari spettacoli sold-out in giro per il mondo, lo testimonia appieno. Se non bastasse l'egregia performance, ad aggiungere ulteriore appeal all'album ci pensano tre canzoni nuove di zecca: parliamo di “Undefeated”, “Kings Of The World” e “It's All About Believin'”, tutte ottime (specialmente la prima, candidata ad essere tra le tracce trainanti del futuro della band) e dotate dell'inconfodibile marchio di fabbrica dei Def Leppard: riff coinvolgenti, ritornelli trionfali e maestosi, tanta melodia ed intensità.

Il primo album dal vivo in oltre trent'anni di carriera, prestazioni live da prendere come insegnamento da parte di qualsiasi musicista e non che si avvicina al mondo del rock, una serie estasiante di hit che hanno fatto la storia del genere e una formazione in forma smagliante che sembra non risentire minimamente del passare del tempo: “Mirror Ball - Live & More” è tutto ciò, un'opera da non lasciarsi scappare e da custodire nella propria collezione dove vengono riposte quelle dei più grandi di sempre.

I Def Leppard godono degli effetti benefici dell'elisir della giovinezza e questo non fa altro che accrescere l'attesa e l'interesse per il nuovo full-length: nel frattempo ce li godiamo in versione live, dove riescono ad avere una marcia in più rispetto a quasi tutte le altre rock band del pianeta e se le premesse sono queste, allora il futuro promette altri fuochi d'artificio.



CD 1

01. Rock! Rock! (Till You Drop)
02. Rocket
03. Animal
04. C'Mon C'Mon
05. Make Love Like A Man
06. Too Late For Love
07. Foolin'
08. Nine Lives
09. Love Bites
10. Rock On

CD 2


01. Two Steps Behind
02. Bringin' On The Heartbreak
03. Switch 625
04. Hysteria
05. Armageddon
06. Photograph
07. Pour Some Sugar On Me
08. Rock Of Ages
09. Let's Get Rocked
10. Action
11. Bad Actress
12. Undefeated
13. Kings Of The World
14. It's All About Believin'

LiveReport
Stones - No Filter Tour 2017 - Lucca 23/09/17

Speciale
PREMIERE: guarda il video di "Tightrope" dei Vandenberg's Moonkings

Intervista
Cradle Of Filth: Dani Filth

Speciale
PREMIERE: guarda il video di "The Arsonist" dei Von Hertzen Brothers

Intervista
Satyricon: Frost

Recensione
Foo Fighters - Concrete And Gold