Rock
Deep Purple, Roger Glover: "Nessuno di noi vuole ritirarsi. Non riesco a pensare ad una vita senza la band..."


pubblicato in data 17/10/18 da SpazioRock
L'amara consapevolezza che prima o poi si debba dire "basta", come hanno fatto i Black Sabbath, o la voglia imperterrita di continuare come gli AC/DC? Questo il dilemma a cui vanno incontro molte band che hanno fatto la storia del rock e che continuano a calcare i palchi con la loro musica. Tra le tante, anche i Deep Purple

La band è impegnata attualmente nel suo "The Long Goodbye" tour, di cui l'ultimo show è previsto per fine Novembre. Ma la domanda è una: si ritirano per davvero o no? 

In una recente intervista a Music Radar, è Roger Glover a pronunciarsi sull'argomento: "I Deep Purple sono stati una presenza così forte nelle nostre vite per 50 anni che nessuno di noi voglia che finisca, ma il punto è che siamo consapevoli che prima o poi dobbiamo fermarci. Mi piacerebbe continuare e fare un altro album. Dal punto di vista emotivo, non siamo pronti a fermarci, potremmo continuare per quattro o cinque anni". 

Sul post-Deep Purple il bassista ha commentato: "Beh, so che sarò coinvolto nel mondo della musica per sempre, che sia come scrittore o come produttore. Ad essere onesti, non riesco ad immaginare la mia vita senza Deep Purple. Non vorrei che questo momento arrivasse. Questo è stato il mio lavoro, non ho avuto altro fuorchè questo. Non so quanto tempo avrò dopo la band ma continuerò ad essere creativo".