Album
Neil Young: l'artista pubblica oggi "Young Shakespeare"


pubblicato in data 26/03/21 da Giada Cicciopastore
Comunicato stampa
 
Cinquant’anni dopo la performance originale, NEIL YOUNG pubblica oggi venerdì 26 marzo “Young Shakespeare”, registrazione live mai pubblicata prima d’ora e risalente a una delle prime esibizioni soliste live di Young. Registrato a Stratford nel 1971, lo show cattura l’artista nella sua essenzialità – chitarra acustica, piano e armonica. 

“Young Shakespeare” contiene le prime registrazioni di “Old Man”, “The Needle and the Damage Done”, “A Man Needs a Maid” e “Heart Of Gold”, presentate qui a più di un anno dall’uscita ufficiale con l’album “Harvest” del 1972. L’album è disponibile in CD, vinile e Box Set Edition che include, oltre al CD e il vinile, il DVD dello show.

A soli due mesi di distanza dall’uscita dell’album “After the Gold Rush” nel gennaio 1971, Young si è esibito al The Shakespeare Theater di Stratford. Il concerto, originariamente registrato per la televisione tedesca, non era mai stato pubblicato fino a oggi. I nastri analogici originali di 50 anni fa sono stati restaurati con cura, rendendo disponibili le prime registrazioni acustiche di due brani di “After the Gold Rush”, alcuni brani che daranno poi vita a “Harvest” e alcuni tra quelli che diventeranno i più grandi successi di Young, come “Ohio”, “Cowgirl in the Sand”, “Helpless”, “Down by the River” e “Sugar Mountain”. 

Ha commentato Young: "Una performance più rilassata, senza l'atmosfera celebrativa del Massey Hall, catturata dal vivo su 16mm.Young Shakespeare è un evento davvero speciale. Ai miei fan dico che questa è la migliore in assoluto… una delle performance acustiche dal suono più puro che abbia mai fatto”.