Heavy Metal
Blaze Bayley: "Mi sarebbe piaciuto realizzare un terzo album con gli Iron Maiden"


pubblicato in data 15/09/14 da Andrea Mariano

Chissà come sarebbero andate le cose se Bruce Dickinson ed Adrian Smith non fossero tornati negli Iron Maiden. Intervistato da Songfacts, Blaze Bayley racconta che all'epoca stava lavorando su molte canzoni in vista del successore dello sfortunato "Virtual XI": "Una delle cose più tristi della mia vita, una delle cose più dolorose, è il fatto che io stavo lavorando sui testi e le melodie per un terzo album degli Iron Maiden quando mi licenziarono. [...] Avevo un sacco di idee che mi ero appuntato e registrato col mio registratore portatile, ed avevo già delle bozze di testi. Purtroppo non ho avuto l'occasione di lavorarci con i ragazzi".

Il materiale inutilizzato fino a quel momento trovò posto nel debutto dei Blaze, "Silicon Messiah", album piuttosto apprezzato dalla critica: "Sono davvero orgoglioso di questo album. Ci ho messo quel livello di soddisfazione che l'esperienza con i Maiden mi ha donato.".

 

Del periodo Maiden, tuttavia, Blaze Bayley ha un ricordo molto bello, ed è grato a Steve Harris per molte cose, umanamente e professionalmente: "Ho imparato a gestire e realizzare le idee che vengono in mente per metterle bene in atto nelle registrazioni e negli arrangiamenti. Prima era davvero molto più difficile. Lavorare con Steve e vedere il modo con cui facevamo le cose insieme mi ha davvero aiutato.".