Attualitą
Ascolta "Maybe It's Time", singolo scritto da Nikki Sixx a sostegno delle comunitą di recupero per tossicodipendenti con Corey Taylor, Slash e altri


pubblicato in data 20/08/20 da SpazioRock

I SIXX:A.M. festeggiano oggi l'uscita di "Maybe It's Time" (feat. Corey Taylor, Joe Elliott, Brantley Gilbert, Ivan Moody, Slash, AWOLNATION, Tommy Vext), singolo scritto dalla mano di Nikki Sixx per raccogliere fondi a favore delle comunità di recupero per tossicodipendenti da oppiacei, in occasione del Recovery Month: un'iniziativa per promuovere i molteplici benefici a carattere sia economico che sociale che derivano dal trattamento della tossicodipendenza e della dipendenza da alcool.

 

Ascolta qui il brano!

 

Nikki Sixx, co-fondatore dei Mötley Crüe e dei Sixx: A.M., nonché una delle figure di riferimento per la lotta contro l'uso di sostanze stupefacenti ha dichiarato che i proventi del brano verranno donati alla Global Recovery Initiatives Foundation (GRI), fondazione comunitaria dedita alla costruzione di una fonte di finanziamento filantropica per le organizzazioni che hanno lo scopo di fornire sistemi e servizi di supporto per il recupero delle persone con disturbi da uso di sostanze. Spiega: "Sono orgoglioso di aver riunito questi artisti per aiutare a raccogliere fondi per la Global Recovery Initiatives Foundation. L'epidemia dell'abuso di oppioidi non è affatto scomparsa quando è arrivata la pandemia. Tutto il contrario! I più deboli si sono ritrovati più a rischio di prima, quindi è importante ora, più che mai, aiutarli, sensibilizzarli e sostenerli. Credo davvero che uniti possiamo fare la differenza e salvare quelle vite."

 

Alcune società dello spettacolo del calibro di Live Nation, Ticketmaster, iHeart, Pandora,
SiriusXM ed Entercom si sono unite a questo progetto. Dichiara Allen Kovac, CEO di Better Noise Entertainment: "Tutti i professionisti del settore sanno che non esiste niente di più triste di quando un artista o un attore con cui hai lavorato muore a causa dell'uso di sostanze stupefacenti. Questa iniziativa è il segnale per l'industria dell'intrattenimento che non possiamo più perdere altre leggende come Prince, Philip Seymour Hoffman, Tom Petty e Michael Jackson".

 

Il brano, che vede la collaborazione di alcuni grandi artisti, tra cui Corey Taylor, Joe Elliott, Brantley Gilbert, Ivan Moody, Slash, AWOLNATION e Tommy Vext, sarà presente anche nella colonna sonora del film "SNO BABIES", che verrà pubblicato il prossimo 29 Settembre da Better Noise Films e racconterà la triste realtà della dipendenza degli adolescenti appartenenti alla classe media. Il film, del resto, punta ad aiutare ad iniziare la difficile conversazione all'interno delle famiglie sui disturbi dall'uso di sostanze.

 

"Nikki mi ha telefonato per chiedermi se avrei prestato la mia voce al brano. Dopo aver ascoltato il brano per la prima volta ho accettato immediatamente! Mi sembrava giusto dare il mio contributo alla Global Recovery Initiative" racconta Joe Elliott dei Def Leppard.

 

La voce dei Bad Wolves, Tommy Vext spiega, invece: "Alcolismo e tossicodipendenza sono malattie di famiglia. Sono le uniche malattie per le quali i tuoi familiari possono arrabbiarsi con te. Le persone non si arrabbiano con te se hai il cancro. La dipendenza invece è una malattia diversa, perché riguarda direttamente tutti coloro che ti sono vicini."

 

Conclude Corey Taylor: "È un vero e proprio problema... colpisce sempre più giovani ogni anno, quindi è molto, molto importante per tutti noi contribuire e fare la nostra parte, soprattutto per alcuni di noi che ci sono passati in prima persona... per coloro che sono sopravvissuti... è il minimo che possa fare!"

 

Guarda il trailer di "SNO BABIES" dal player in alto!