Progressive metal
Tool, Maynard James Keenan: "Vi spiego perché siamo così in ritardo col nuovo disco"


pubblicato in data 13/07/17 da Isadora Troiano

L'uscita del prossimo disco dei Tool è ormai passata da leggendario miraggio a meme internettiano ma ciò non toglie che i fan fremono all'idea di ascoltare nuovo materiale della band.

 

E per la prima volta, il frontman Maynard James Keenan ha parlato dei motivi di questo decennale ritardo nell'uscita di nuova musica, durante un'intervista per un podcast radiofonico.

 

"Il motivo è che siamo tutti schiavi dell'abitudine nel fare certe cose in un certo modo, quando sei una persona ostinata, motivata e un po' saccente, me compreso, e hai successo ti convinci di avere sempre ragione. Non è facile parlarsi, perché sei convinto che la posizione in cui sei è la migliore visto che ti ha portato al successo"  ha dichiarato il cantante.

 

E ha aggiunto: "Il modo in cui scrivono i miei compagni è molto lungo e a volte tedioso. Si tratta di un processo molto analitico e forse, col fatto che sono passati così tanti anni dall'ultimo disco, c'è anche un po' di paura. [...] Tornano spesso su ciò che hanno già fatto per raffinarlo ancora, in un certo senso sono loro che devono gettare le fondamenta per nuova musica e io non posso iniziare a lavorare se loro non hanno ancora finito. Sarebbe come cercare di costruire i muri di una casa e decorarli prima che le fondamenta siano state completate"