Alternative Metal
System Of A Down, Daron Malakian: il chitarrista parla del genocidio degli armeni


pubblicato in data 21/05/18 da Dario Fabbri

Durante un'intervista televisiva tra il conduttore armeno Stepan Partamian e il cantante e chitarrista Daron Malakian, quest'ultimo ha affrontato il tema del genocidio armeno e la presenza di questo argomento nei testi delle sue due band, i System Of A Down e gli Scars On Broadway.

 

Malakian inizia parlando di "Lives", il nuovo singolo degli Scars On Broadway, il quale tratta proprio del genocidio armeno: "Bene, noi sentiamo sempre le storie su come siamo stati uccisi. Abbiamo visto le foto dei nostri antenati con le teste impilate una sopra all'altra. Con i System abbiamo sempre parlato del genocidio nelle nostre canzoni, ma volevo provare un nuovo approccio e celebrare le persone che sono sopravvissute al genocidio e i sacrifici che gli armeni han fatto da quel momento e non creare una canzone che fosse necessariamente su di noi come vittime, ma sulla nostra esistenza che è essa stessa una vittoria". Per quanto riguarda i testi della band capitanata da Serj Tankian, ha ammesso: "Quando i System hanno fatto il loro esordio, la nostra casa discografica, la Sony/Columbia Records non stava cercando una band che andasse a parlare del genocidio armeno. Non penso che fosse la prima cosa che cercavano in una band che firmava per loro. Ma l'abbiamo fatto, non abbiamo mai permesso a qualcuno di censurarci".

 

daronmalakian_creditgregwatermannda53580e22a54f1c89be56bcbbbeb035 

 

Guarda l'intera intervista dal player in alto!