Attualitą
Sex Pistols: il figlio di Malcom Mclaren brucia 5 milioni di sterline di cimeli della band


pubblicato in data 28/11/16 da Isadora Troiano

Sono passati esattamente 40 anni dalla nascita del movimento punk e la città di Londra, tramite varie istituzioni e musei, celebra l'anniversario con una rassegna di eventi denominata Punk London.

 

Ma c'è chi non apprezza la cosa: è il caso di Joe Corré, figlio dello storico manager dei Sex Pistols Malcom Mclaren e della celebre stilista Vivienne Westwood.

 

Corrè ha organizzato un contro evento proprio ieri, 26 novembre 2016, giorno dell'anniversario dell'uscita del singolo di Anarchy in the UK, durante il quale ha dato alle fiamme cimeli della sua collezione personale di memorabilia del punk, posti su una chiatta sul fiume Tamigi. Il valore degli oggetti bruciati ammonta a oltre 5 milioni di sterline.

 

Corré ha motivato il gesto sostenendo che simili celebrazioni mainstream non sono in linea con lo spirito originale del movimento e non ha tenuto conto delle numerose proteste eccellenti, tra le quali quelle di John Lydon alias Johnny Rotten, ex cantante della storica band inglese.