Attualitą
Queen, AC/DC e Metallica nella Top 20 dei musicisti pił pagati del 2020


pubblicato in data 24/07/21 da SpazioRock
Il rock non muore mai: Queen, AC/DC, Metallica e altri gruppi hard rock e metal sono presenti nella classifica dei musicisti che hanno guadagnato di più nel 2020.


Lo scorso 19 luglio, Billboard ha pubblicato una lista ufficiale degli artisti musicali più di successo negli Stati Uniti, tra streaming, pubblicazioni e tour. Tra i money makers dello scorso anno, troviamo al settimo posto la band di Freddie Mercury, con più di 13 milioni di dollari di fatturato. Seguono gli australiani di "Highway To Hell" alla posizione numero 13 con 10 milioni di dollari mentre i Metallica sono diciottesimi con 9 milioni.

Rientrano nella stessa classifica anche Pink Floyd, Tool, The Rolling Stones e Aerosmith. Ecco i numeri nel dettaglio:

 


7ª posizione: Queen (13.2 milioni)
Streaming: $ 5.5 milioni
Vendite: $ 5.3 milioni
Publishing: $ 2.4 milioni
Tour: $ 0

 


13ª posizione: AC/DC ($ 10.1 milioni)
Streaming: $ 4.3 milioni
Vendite: $ 4 milioni
Pubblicazione: $ 1.8 milioni
Touring: $ 0

 

18ª posizione: Metallica ($ 9 milioni)
Streaming: $ 3.9 milioni
Vendite: $ 3.7 milioni
Editoria: $ 1.4 milioni
Touring: $ 0


20ª posizione: Pink Floyd ($ 8.8 milioni)
Streaming: $ 3.2 milioni
Vendite: $ 4.3 milioni
Editoria: $ 1.3 milioni
Touring: $ 0

 


32ª posizione: Tool ($ 6.17 milioni)
Streaming: $ 823.400
Vendite: $ 557k
Editoria: $ 611k
Touring: $ 4.2 milioni


33ª posizione: Kiss ($ 6 milioni)
Streaming: $ 431.000
Vendite: $ 348.000
Editoria: $ 194.500
Touring: $ 5 milioni

34ª posizione: Rolling Stones ($ 5.69 milioni)
Streaming: $ 2.97 milioni
Vendite: $ 1.8 milioni
Editoria: $ 1.17 milioni
Touring: $ 0

 

40ª posizione: Aerosmith ($ 5.35 milioni)
Streaming: $ 1.33 milioni
Vendite: $ 564.000
Editoria: $ 840.000
Touring: $ 2.7 milioni

 

I Queen restano inoltre tra le band più apprezzate al mondo, superando powerhouse come Beyoncé e i Beatles per numero di ascoltatori sulla piattaforma di streaming Spotify.

Articolo a cura di Lorenzo Prostamo