Attualità
Ozzy Osbourne: "Un mio ologramma quando sarò morto? Sono il Principe delle Tenebre, vi perseguiterò"


pubblicato in data 07/02/18 da Miriam Stellino
Cosa ne pensa Ozzy Osbourne dell'idea di esibirsi sul palco attraverso un ologramma, come accaduto con altri artisti immortali come Ronnie James Dio e Elvis Presley?

 


Nel corso della recente conferenza stampa a Los Angeles durante la quale il Principe delle Tenebre ha annunciato le date del suo ultimo mastodontico tour, che si protrarrà fino al 2020, Osbourne ha innanzitutto rassicurato i fan, affermando che l'annuncio del "No More Tours 2″ non deve essere interpretato come il suo definitivo ritiro dalle scene: "Ormai ho settant'anni, voglio trascorrere del tempo con la mia famiglia. Non mi sto ritirando, sto solo cercando di andarci più piano."

L'artista si è poi pronunciato sulla questione ologrammi, di cui si è tornati a parlare dopo le voci su una reunion dei Pantera con l'ologramma di Dimebag Darrell e dopo l'annuncio della pianificazione di un nuovo tour con l'ologramma di Frank Zappa: "Se accadesse dopo la mia morte, non avrei voce in capitolo." Ozzy ha poi aggiunto, non senza ironia: "Non potrei certo lamentarmi. D'altronde sono il Principe delle Tenebre, vi perseguiterò!". Osbourne poi ha commentato le voci che prospettavano la presenza di un ologramma di Prince al Super Bowl: "Non credo proprio che lui sarebbe stato d'accordo."

 

 

Durante la discussione Osbourne ha anche affrontato il problema di cosa sia necessario fare per avere successo nell'industria musicale contemporanea: "Sono felice di essere entrato a farne parte tempo fa, adesso è quasi impossibile. Devi avere tutto il pacchetto, come l'aspetto, le movenze."

 

 ozzyobourne07022018475_01