Grunge
Nirvana: serata dedicata a Kurt Cobain su VH1


pubblicato in data 17/02/17 da Mattia Schiavone

Comunicato stampa

 

VH1, il canale musicale di Viacom International Media Networks Italia, visibile sul canale 67 del digitale terrestre, il prossimo 20 febbraio proporrà una serata speciale in occasione del cinquantesimo anniversario della nascita di Kurt Cobain, il compianto leader dei Nirvana.

 

L'omaggio a uno dei massimi interpreti del grunge inizierà alle ore 20, quando in "Best of Grunge" saranno trasmessi in rotazione i migliori video dei gruppi musicali che hanno fatto la storia del genere: oltre ai Nirvana - che la faranno da padrone con brani quali Come As You Are, Smells Like Teen Spirit, Heart-Shaped Box e In Bloom - potremo gustarci le produzioni di Soundgarden, Pearl Jam, Alice in Chains, Stone Temple Pilots, e Temple of the Dog.

 

In prima serata, a partire dalle ore 21.00, andrà in onda il documentario Kurt Cobain - All Apologies: un tributo all'uomo che diede inizio, ma interruppe anche bruscamente, l'età d'oro del grunge, raccontato da chi l'ha conosciuto meglio. Il documentario propone contributi e interviste, fra gli altri, del batterista storico dei Nirvana Chad Channing, del giornalista di Rolling Stone David Fricke, del biografo di Kurt Cobain Charles Cross, che ha dato alle stampe nel 2001 il libro "Cobain. Più pesante del cielo", oltre a membri della famiglia di Kurt Cobain e alle sue ex amanti.

 

A seguire, VH1 proporrà Last Days, film diretto nel 2005 da Gus Van Sant e liberamente ispirato agli ultimi giorni della vita del frontman dei Nirvana. Interpretato da Michael Pitt e Asia Argento e presentato in concorso al 58° Festival di Cannes, il film è considerato il capitolo conclusivo della cosiddetta "Trilogia della morte" del regista americano, iniziata con Gerry e proseguita con Elephant: tre film in cui il tema della morte viene affrontato secondo tre diverse prospettive da Van Sant, che torna così al cinema indipendente dopo il suo periodo hollywoodiano.

 

Seguiranno poi lo speciale Unplugged Nirvana e ancora una rotazione dei video musicali più belli della band di Seattle per concludere una full immersion nel mondo di uno dei più complessi e affascinanti interpreti del panorama musicale contemporaneo.