Death Metal
Morbid Angel: Pete Sandoval "ha trovato Gesł"


pubblicato in data 08/12/13 da Marco Caputo

Nel corso di una intervista per il blog metal Invisible Oranges è stato chiesto al frontman dei Morbid Angel, David Vincent, se per lui fosse strano eseguire dal vivo, durante il tour nordamericano del gruppo, il loro masterpiece del 1993 "Covenant" in tutta la sua interezza senza il loro storico batterista Pete Sandoval. Queste le dichiarazioni di Vincent:

 

"No, per niente. Tim Yeung (l'attuale batterista) è un musicista eccellente. E' un grande estimatore di Covenant fin dalla sua uscita. Sa interpretare benissimo le canzoni, e ci divertiamo molto con lui".

 

L'intervistatore ha poi chiesto a Vincent se Sandoval sia ancora il batterista dei Morbid Angel (ufficialmente è fuori dal gruppo da qualche anno per problemi alla schiena), ma Vincent ha però dichiarato la sua uscita dal gruppo, a causa di un motivo inaspettato:

 

"Pete ha cambiato vita, e non è più compatibile con i Morbid Angel...ha trovato Gesù: mi sembra che l'incompatibilità sia piuttosto palese."

 

Questa dichiarazione va messa "in conto" a quella del 2010 dello stesso Sandoval, che criticò aspramente il controversissimo Illud Divinum Insanus, che a sua detta non avrebbe mai avuto tutti gli ingombranti inserti industrial con la sua presenza nel songwriting, e avrebbe suonato molto più estremo e death oriented.