Attualitā
Judas Priest, Rob Halford: "Non sono un sostenitore di Donald Trump, bisogna dare a tutti gli stessi diritti"


pubblicato in data 27/03/18 da Sophia Melfi

Il leader dei Judas Priest, Rob Halford, ha espresso, in una recente intervista, il suo disappunto in merito alla politica isolazionista e divisionista di Donald Trump tesa ad emarginare gruppi minoritari come la comunità LGBTQ.

 

Halford ha dichiarato:"Attualmente, non mi ritengo un cittadino americano, ma vivo in questo paese che amo e, per questo motivo, vorrei diventarlo un giorno. Non sono un seguace di Donald Trump per diverse ragioni [...] Sono nato nel 1951, anni in cui la gente si stava ancora riprendendo da quel bastardo di Adolf Hitler e dalle crudeltà da lui perpetrate. Quando ero piccolo pensavo che nell'arco di qualche anno non sarebbero mai ricapitate cose del genere e invece sono giunto alla conclusione che ci sarà sempre un Darth Vader da qualche parte ad abbindolare e ingannare le persone."

 

In merito all'attuale situazione politica, Halford ha aggiunto:"Quello che mi spaventa di più è il fatto che una persona sola abbia tutto quel potere e riesca a raggiungere quei risultati. E' un tuo diritto poter replicare e respingere qualcosa che non approvi. Questo diritto lo eserciti tramite il voto che dai ad una persona piuttosto che ad un'altra. E' quando sei passivo che iniziano i problemi [...] Bisogna sempre farsi sentire, anche se i risultati ottenuti non sono quelli sperati. [...] L'errore è stato quello di trattare un gruppo di persone in un certo modo e un altro gruppo in un altro modo, non lo puoi fare. Bisogna dare a tutti gli stessi diritti."

 

Al momento non ci sono ulteriori aggiornamenti.