Alternative Metal
Five Finger Death Punch: la band finirà il tour senza Ivan Moody


pubblicato in data 14/06/17 da Simone Maurovich
Bufera in casa Five Finger Death Punch.
 
Già qualche tempo fa vi avevamo raccontato di dissapori avvenuti tra la band e il suo cantante Ivan Moody che avevano addirittura portato il frontman a minacciare di lasciare la band sul palco di Tilburg (leggi qui l’articolo).
Ora invece, attraverso un comunicato, il gruppo ha ufficialmente dichiarato che finirà il tour senza la sua voce ufficiale, che sarà sostituita dal cantante dei Bad Wolves, Tommy Vext.
A replicare a questo incredibile ed insolito evento ci ha pensato lo stesso Moody: “Sono imbarazzato ed è vergognoso per me ammettere di essere caduto di nuovo dal carro. Ma ho fatto questa scelta per rispetto nei confronti dei miei compagni nella band ma anche verso tutti i fan che si aspettano sempre il meglio da me. Una delle parti peggiori di questa situazione è la solitudine che sento, ma mi impegnerò con tutte le mie forze per tornare sul palco prima possibile”.
Zoltan Bathory, chitarrista dei Five Finger Death Punch, ha voluto mandare un messaggio al suo compagno, augurandosi di rivederlo presto accanto a se: “Come band, siamo impegnati a sostenere la strada che porterà Ivan al pieno recupero. Siamo tristi e sconcertati come lo sarebbe chiunque al nostro posto. Soprattutto perché chi combatte contro la propria autodistruzione è difficile da osservare, soprattutto se si tratta di un fratello. Ma una cosa è certa: i Five Finger Death Punch sono più importanti di un singolo membro.”
 
Dal canto suo, Tommy Vext si è detto “entusiasta di aver questo onore straordinario di condividere il palco con una band del calibro dei Five Finger Death Punch. Con oggi sono 8 anni di totale sobrietà e quindi sono molto solidale con Ivan e la lotta che ha deciso di intraprendere. Non mi sento solo responsabile nei confronti dei fan della band che mi spingerà a dare il meglio di me, ma anche di riconsegnare ad Ivan il gruppo una volta che sarà tornato in forma”.