Attualità
Chris Cornell: reso noto il report ufficiale della polizia sulla morte del cantante


pubblicato in data 19/05/17 da Marta Scamozzi

Chris Cornell si è tolto la vita con un elastico per trazioni rosso. Il frontman avrebbe attaccato l'elastico al soffitto della sua camera d'hotel servendosi di un moschettone per arrampicata. Il moschettone, fissato in cima all'architrave, avrebbe inoltre bloccato la porta, lasciando un'incisione nel legno. 

 

 

Secondo il report della polizia, la moglie di Cornell avrebbe chiesto alla guardia del corpo di tenere d'occhio il marito dopo averlo sentito "strano" al telefono, stranezza da lui giustificata dicendosi "solo stanco". La guardia del corpo, Martin Kirsten, è entrato nella camera d'albergo di Cornell al MGM Grand Hotel subito dopo mezzanotte e ha spalancato le due porte che conducono all'interno della stanza con un calcio. Kristen ha trovato il frontman dei Soundgarden incosciente sul pavimento "con sangue dalla bocca e un laccio per trazioni attorno al collo."

 

Sempre secondo il report della polizia, la guardia del corpo è passata nella stanza di Cornell mercoledì in tarda serata per aiutarlo ad aggiustare il suo computer e portargli due pillole di Ativan, che Cornell prendeva per combattere l'ansia. 

 

Il medico Dawn Jones è arrivato nella camera alle 00:56. Secondo il report "Jones ha slegato il laccio rosso dal collo della vittima e ha cominciato il massaggio cardiaco su Cornell, che non respirava."

 

All'01:30 di giovedì Cornell è stato dichiarato morto. 

 

La conferma sulle cause della morte è arrivata giovedì pomeriggio: "Cornell si è suicidato impiccandosi; verrà effettuata, ad ogni modo, un'autopsia completa."

 

La famiglia del frontman ha dichiarato di sospettare che il suicidio sia stato indotto da un uso eccessivo di sostanze, e non fosse intenzionale. La famiglia si è inoltre della indignata dal fatto che la morte di Cornell possa essere considerata un suicidio intenzionale.

 

"Chris, un tempo dipendente da sostanze, aveva una prescrizione per l'Ativan; potrebbe averne presa una dose eccessiva rispetto a quella raccomandata" ha dichiarato il rappresentante della famiglia Kirk Pasich. "La famiglia è sicura del fatto che se Chris si è tolto la vita, non si è reso conto di ciò che stava facendo".