Attualità
Black Sabbath, Tony Iommi: "Non mi sono fermato, sono ancora impegnato come sempre"


pubblicato in data 12/09/17 da Miriam Stellino
Tony Iommi, storico chitarrista dei Black Sabbath, è stato recentemente intervistato da MetalTalk in proposito del documentario "The End Of The End", basato sull'ultimo concerto della band, e di "The Ten Year War", la nuova raccolta di vinili della band.

 

Iommi ha parlato innanzitutto dell'ultimo show del gruppo inglese, tenutosi a Birmingham il 4 febbraio, e di come la band ha percepito la fine della propria carriera: "Credo che durante tutto il tour nessuno di noi abbia percepito che stava per finire - semplicemente nessuno l'ha capito fino alla fine. L'ultimo show siamo andati avanti ed abbiamo suonato, ed è stato anche commovente, perché molte persone piangevano, ed è una cosa molto triste. Pensi che tutta questa gente è stata lì per noi per tutti questi anni e ci ha visti come degli eroi, ed è una sensazione fantastica."

Il chitarrista ha affermato, inoltre, che una volta finito l'ultimo concerto ancora sembrava non aver realizzato che non ci sarebbero stati altri tour con i Sabbath: "Non sembrava ancora che fosse la fine, perché la maggior parte dei tour finiscono così, vai a casa e pensi 'Torneremo tra sei mesi per un altro tour', ma ovviamente non è stato così. [...] Ed ancora non ho digerito del tutto questa cosa, perché sono stato impegnato con molte cose dalla fine del tour, come il documentario e 'The Ten Year War', o cose del genere. Non abbiamo davvero avuto tempo - o io non ho avuto tempo - per pensare che ci siamo fermati, perché io non mi sono fermato. Sono ancora impegnato come sempre - a parte il fatto che non voliamo più ovunque, e questo è fantastico."

 

Iommi, però, sembra già proiettato verso il futuro: "Ci sono molte cose che stanno venendo fuori; si tratta solo di scegliere cosa voglio fare. È difficile stabilirlo in questo momento, perché sono ancora impegnato con i Sabbath. [...] Ci sono moltissime richieste per mettere insieme qualcosa, e ci sono persino alcuni musicisti che mi chiedono 'Ti piacerebbe fare qualcosa insieme?'. È fantastico, ci sono davvero molte possibilità."

 

Guarda l'intervista dal player in alto!