Attualità
Alice Cooper: "La politica è l'antitesi del rock n'roll"


pubblicato in data 22/07/17 da Cristina Cannata
Quanto la musica può veicolare un messaggio politico? Secondo Alice Cooper, la risposta esatta è zero. 

E se dall'altro lato Roger Waters e i Prophets Of Rage, tra i tanti, ne fanno uno dei punti focali delle loro opere, la rockstar americana sembra proprio non considerare l'idea di un possibile legame tra le due cose. 

In una recente intervista a NME, Cooper ha commentato la cosa: "Odio la politica con tutto me stesso. Conosco gente che incorpora il rock n'roll nella politica e invece io penso che l'antitesi del rock n' roll sia, appunto, la politica. Sarebbe come se io cantassi i report del Dow Jones. Quando qualcuno a casa mia parlava di politica, andavo nella mia stanza e mettevo su i The Yardbirds a massimo volume perchè non me ne poteva fregare di meno". 

Il cantante ha poi concluso: "Chi vuole governare il mondo? Io non voglio. Io voglio farlo divertire".