Frontiers Metal Festival 2016
30/10/16 - Live Music Club, Trezzo sull'Adda


Articolo a cura di Gaetano Loffredo

L'etichetta discografica indipendente più blasonata d'Italia raddoppia l'appuntamento dal vivo. Negli ultimi anni Frontiers Music si è riversata nel giro dei concerti auto-producendo un festival Rock sempre più atteso dagli appassionati italiani e stranieri, il Frontiers Rock Festival, costruito per promuovere i gruppi di cui la discografica detiene i diritti come da importante catalogo. Ne sono conseguite, durante la stagione primaverile, tre edizioni curate nel minimo dettaglio. Frontiers, lo sappiamo, si districa a meraviglia nell'eccellenza del campo Hard Rock/AOR ma da sempre ha un occhio di riguardo per un genere che può vantare i fan più integerrimi e affezionati, il Metal. Da qui la saggia decisione di cimentarsi in un secondo festival dal taglio heavy, piazzato intelligentemente in autunno a sei mesi di distanza dall'altro.

 

trick_frontiers_festival_2016_20
 

La prima edizione del Frontiers Metal Festival ha regalato al folto pubblico presente, oltre settecento unità, le esibizioni di quattro tra i migliori gruppi italiani messi scientificamente sotto contratto da qualche mese, Labyrinth, Secret Sphere, DGM, Trick or Treat, e di tre certezze internazionali: Lords of Black, Vanden Plas e Primal Fear.

 

 dgm_frontiers_2016_015

 

Prima considerazione: si sono intervallati sul palco in un solo giorno alcuni tra i migliori cantanti europei, da Michele Luppi a Roberto Tiranti, da Alessandro Conti a Mark Basile, da Andy Kuntz a Ralf Scheepers. A questi si aggiunge l'astro nascente del rock internazionale, un cileno che risiede a Madrid, quel Ronnie Romero che in comune con la leggenda Ronnie James Dio non ha soltanto il nome, ma anche una voce incredibile e il posto nei nuovi Rainbow di Ritchie Blackmore. Poche parole da spendere per le singole esibizioni in quanto tutte estremamente professionali ed efficaci, seguite con grande partecipazione da un pubblico che si è presentato cospicuo sin dall'apertura del locale, alle ore 15:00, chiaro segnale che i festival di queste dimensioni, monotematici e perfettamente curati nel marketing, stanno funzionando meglio di quanto ci si potesse aspettare. Lodevole lo sforzo di Frontiers di approntare uno stand pieno zeppo di dischi dai prezzi per tutte le tasche: le ultimissime uscite a 12 euro (il triplo live giapponese dei Secret Sphere per esempio), tanti titoli importanti a 5 e 8 euro e un sacco di edizioni limitate che spesso e volentieri fanno la felicità dei ragazzi che mangiano e respirano tutti i giorni heavy metal.

 

labyrinth_frontiers_2016_29

 

L'unico appunto che mi sento in dovere di muovere riguarda l'assenza dei meet&greet ufficiali, un servizio impegnativo dal profilo organizzativo, vero, ma che in eventi del genere è importante offrire per trasformare la giornata da splendida a indimenticabile. Al netto di questa lieve pecca, il Frontiers Metal Festival è filato via liscio senza il minimo intoppo: da notare il rigoroso rispetto degli orari delle singole esibizioni e il lavoro maniacale dei tecnici del suono che ci hanno offerto una produzione altamente professionale dalla prima nota dei Trick or Treat all'ultima dei Primal Fear. Per la seconda edizione facciamo già noi un nome: Eternal Idol di Fabio Lione. Agli altri pensate voi, Frontiers Crew.

 

secret_frontiers_2016_060 

 




LiveReport
System Of A Down, Prophets of Rage - Firenze Rocks - Firenze 25/06/17

LiveReport
Hellfest 2017 - Clisson, Francia 16/06/17

LiveReport
Eddie Vedder - European Tour 2017 - Firenze Rocks - Firenze 24/06/17

LiveReport
Aerosmith - "Aero-Vederci Baby!" Tour - Firenze Rocks - Firenze 23/06/17

Speciale
Rhapsody Reunion (Luca Turilli)

Speciale
L'immaginazione attraverso lo specchio: l'era moderna dei Blind Guardian