Foo Fighters - Broken Leg Tour 2015
13/11/15 - Unipol Arena, Bologna


Articolo a cura di Francesco Benvenuto
Dopo un'attesa durata mesi ed una strenua lotta per accaparrarsi anche solo un biglietto, finalmente è arrivato il giorno tanto atteso da moltissimi fans: quello del concerto dei Foo Fighters all'Unipol Arena di Bologna. Dopo l'eccezionale data a Cesena del 3 novembre, la band torna in Emilia Romagna per il primo vero show dinanzi alla folla delle grandi occasioni. 15.000 persone hanno assistito, infatti, ad uno show unico nel suo genere, al quale chiunque, almeno una volta nella vita, dovrebbe prendere parte.


La lunga attesa, iniziata fin dalla mattina, è stata allietata da una temperatura quasi primaverile, durante la quale però non è stato possibile identificare una corretta organizzazione della coda: la mancanza di transenne ha generato una massa indistinta di persone, senza alcun ordine preciso.


Arrivate le ore 18, vengono finalmente aperte le porte dell'Unipol Arena e prende il via la corsa all'ambita prima fila: si nota subito un palco con visibilità ottimale da ogni seggiolino e posto in piedi, con alle spalle un enorme schermo a comporre la scenografia sul quale verranno poi trasmesse le immagini in diretta della serata.


Non bisogna attende molto perché salga sul palco lo special guest della serata, Trombone Shorty con i suoi Orleans Avenue, autori di un set maestoso con sax, tromboni, trombe, tamburelli. Nella loro scaletta sono state inserite anche alcune cover di Green Day e Rage Against the Machine, ma a colpire la folla è stato l'assolo di tromba da parte del frontman Trombone: un assolo interminabile che ha lasciato letteralmente a bocca aperta tutti gli spettatori presenti.


Terminato il set della band di New Orleans, cala il sipario sul palco per favorire l'organizzazione delle attrezzature targate Foo Fighters. Scoccano le 20.30 ed ecco arrivare Dave Grohl e soci, tutti carichissimi e pronti a regalare quasi tre ore di concerto.


Il trono di Dave Grohl ormai ha chiaramente una funzione scenica, è palese il pieno recupero dall'infortunio, ma va bene così perché in fin dei conti è incredibilmente figo.
Si inizia con Everlong, brano che per anni ha chiuso i loro concerti e che ora invece li apre e dà il via alle danze. Vengono eseguite canzoni di tutti gli album, dal primo e omonimo "Foo Fighters" al più recente "Sonic Highways": uno show con numerosi colpi di scena come quando l'intero palazzetto ha cantato il jingle "manamanà", facendo sganasciare dalle risate il buon "Davide"; o ancora quando durante "Big Me" si sono accesi tutti gli accendini per accompagnare il giro di chitarra. Scatta anche il momento amarcord per Dave Grohl quando ha iniziato a citare tutti i suoi amici d'infanzia conosciuti nel suo periodo bolognese, dalla prima ragazza al primo tatuatore; si lascia poi andare ad alcune confidenze come "Con questo amore che ci avete dimostrato stasera, mi fate tornare la voglia di esibirmi, di fare un nuovo concerto". Ad attirare l'attenzione di tutti è stato sicuramente il trono mobile di chitarre, in grado di sfruttare l'intera lunghezza della passerella.


Tante emozioni insomma per uno dei concerti più attesi dell'anno, ma a rovinare la serata ci hanno pensato le notizie giunte dalla Francia.


"Parigi sotto attacco. Sette attentati nella capitale francese"


Questo era ciò che si leggeva su ogni pagina web nella serata di ieri; la gioia viene sostituita dallo sconforto, soprattutto quando si apprende che uno degli obiettivi degli attentatori è stato il concerto degli Eagles of Death Metal al Bataclan. Sapere che centinai di persone hanno perso la loro vita mentre facevano ciò che più loro piaceva, rende tristi. La redazione di SpazioRock è vicina al popolo francese ed ai famigliari delle vittime.

Setlist Trombone Shorty & Orleans Avenue

01. Liar, Liar
02. The Craziest Things
03. Hurricane Season
04. One Night Only (The March)
05. Brain Stew (Green Day)
06. Do To Me

Setlist Foo Fighter:

01. Everlong
02. Monkey Wrench
03. Learn To Fly
04. Something From Nothing
05. The Pretender
06. Big Me
07. Congregation
08. Walk
09. Eruption / Ain't Talkin' 'Bout Love / Tom Sawyer / Roundabout / Rope
10. Cold Day in the Sun
11. My Hero
12. Tims Like These
13. Breakout
14. Arlandria
15. White Limo
16. Wheels
17. All My Life
18. These Days
19. The Feast and the Famine
20. Skin and Bones
21. This is a Call
22. In The Flesh
23. Best of You




Speciale
ESCLUSIVA: guarda il nuovo video dei The Clan feat. Punkreas

Speciale
ESCLUSIVA: guarda il nuovo video dei The Clan feat. Punkreas

Intervista
Marlene Kuntz: Cristiano Godano

Speciale
ESCLUSIVA: ascolta in streaming "War Is Over"

Speciale
Firenze Rocks 2018

LiveReport
The Darkness - "Tour de Prance" 2017 - Milano 08/11/17