Nightwish (Tuomas Holopainen)
Un album, "Endless Forms Most Beautiful", che risente molto della passione di Tuomas Holopainen per la biologia e che tematicamente si contrappone al precedente "Imaginaerum", ma che ha visto anche un lavoro più organico come band rispetto al passato.

Tuomas Holopainen ci parla di tutto ciò e di come l'introduzione di Floor Jansen sia stata per i Nightwish una ventata d'aria fresca e di come siano riusciti a convincere Richard Dawkins con "una lettera scritta a mano".

Buona visione!
Articolo a cura di Andrea Mariano - Pubblicata in data: 27/03/15
Potete vedere la video intervista tramite il player in alto o iscrivendovi al nostro canale YouTube.


Speciale
Deep Purple - Whoosh!

Speciale
Ramos - My Many Sides

Speciale
Broadside - Into The Raging Sea

Speciale
"A Celebration of Endings": i Biffy Clyro raccontano il nuovo album

Speciale
L'angolo oscuro #6

Intervista
Creeper: Will Gould